Giuliano Palma Happy Christmas: che bel ritmo ha il Natale su Sky Uno

Inserire immagine
Giuliano Palma (foto di Guido Morozzi)

La musica di Giuliano Palma accompagna il Natale su Sky Uno con un concerto esclusivo che il musicista siciliano ha realizzato proprio a Sky. L'appuntamento con Giuliano Palma Happy Christmas è mercoledì 20 dicembre alle ore 20.20 su Sky Uno

(@BassoFabrizio)

Il ritmo del Natale stavolta suona diverso. A battere il tempo è Giuliano Palma, protagonista di un concerto unico ed esclusivo, realizzato proprio a Sky: Giuliano Palma Happy Christmas lo vedremo su Sky Uno mercoledì 20 dicembre alle ore 20.20. Happy Christmas è anche il titolo del nuovo album di Giuliano Palma, che entra ufficialmente nella famiglia Sony, con un’ondata di buonumore skaeggiante. E' un album sorprendente e inaspettato per un Natale come non l’avete mai sentito. Giuliano Palma punta dritto alla festa più importante dell’anno, facendo rinascere a nuova vita i brani natalizi più amati. E' un album dedicato a tutte le famiglie, a quelle nuove e a quelle arcobaleno, a quelle appena nate, a quelle che durano da anni, alle famiglie allargate, ai single e alle coppie. Questo sarà un Natale è da ballare. E si comincia su Sky Uno. Nell'attesa abbiamo intervistato Giuliano Palma.

Come nasce Happy Christmas?

Da una serie di fortunate coincidenze. In primis una bella chiacchierata con Sony. Poi è venuto fuori che avevo già registrato White Christmas anche se non è entrato in alcun album. Da quel germoglio è partito il progetto.
Per altro c'è una collezione infinita di album natalizi: perché hanno tanto fascino?
E' vero lo fanno in molti ma sono certo che parecchi ci si approccino per noia. Va però sottolineato che il confronto con gli originali è sempre impegnativo.
Lei...perché?
Nella mia indole il rischio è una necessità. E poi ho sempre sognato un Natale che balla. Come vedrete anche su Sky Uno.
Un esempio?
Let it Snow è un brano difficilissimo e dunque l'esecuzione deve essere perfetta. Non si può dissacrare ma si può fare in levare.
Però non è una regola matematica.
Prendiamo Che cosa c'è di Gino Paoli: basta coglierne le sfumature e diventa perfettamente ballabile.
Gli arrangiamenti?
Mi affido agli originali. In quella fase non mi interessano le altre versioni.
La voce?
In questo caso ha un senso ascoltare quelle altrui. Da Elvis Presley a Frank Sinatra fino a Toni Hadley.
C'è un trucco?
Io personalizzo senza stravolgere.
Ha un ottimo appoggio nella voce di Julia Lenti.
E davvero un grande appoggio. I cori sono importanti.
Una sorpresa?
Ne dico due. Il suono particolare di All I Want for Christmas Is You e Jingle Bells versione rock.
Davvero creativo.
Nessun artificio, ma dietro a tutto c'è un dato incontrovertibile: a me piace tanto ballare!