The Loudest Voice, le anticipazioni del primo e del secondo episodio

Arriva su Sky Atlantic The Loudest Voice , la miniserie targata Showtime che grazie a un cast stellare formato da Russell Crowe, Naomi Watts, Seth MacFarlane e Sienna Miller racconta lo scandalo che ha distrutto Roger Ailes, l’ex amministratore delegato di Fox News, uno degli uomini più influenti degli ultimi decenni negli Stati Uniti d'America. Non perdere il primo e il secondo episodio, in onda mercoledì 4 dicembre alle 21.15.  - Russell Crowe ieri e oggi: ecco com'è cambiato. FOTO

The Loudest Voice, scopri tutto nello speciale sullas erie

The Loudest Voice, episodio 1: 1995

Sul finire del 1995, il produttore Roger Ailes è costretto a dimettersi dalla CNBC. Grazie a un cavillo tecnico nella clausola di non concorrenza appena firmata, riesce a trovare il modo di accordarsi con Rupert Murdoch, il proprietario di News Corporation, per la creazione di un nuovo canale di informazione che andrà a rivolgersi ai conservatori, una fetta di spettatori (e di elettori) finora presa in scarsa considerazione. Quel canale si chiamerà Fox News. Creare una cosa del genere dal nulla richiede tempo e molto lavoro. Inizialmente Murdoch mette a disposizione un anno, ma presto, per poter battere la concorrenza, i mesi di preparazione diventano sei. Seppur con i suoi metodi tutt'altro che encomiabili, Ailes riesce nel miracolo, e nel mese di ottobre del 1996 Fox News è ufficialmente in onda. Dopo essersi attorniato di persone a lui fedelissime, tra cui molti ex collaboratori, Roger mette le cose in chiaro: il loro obiettivo dovrà essere uno solo, "diventare la voce più forte dentro la stanza."

Russell Crowe ieri e oggi: ecco com'è cambiato. FOTO

The Loudest Voice, episodio 2: 2001

11 settembre 2001. Roger e i suoi sono scioccati da quanto appena accaduto. Le Torri Gemelle sono state colpite, e l'America e il mondo intero non saranno mai più gli stessi. Fedele al suo credo, Ailes mobilita autori, giornalisti e produttori, ai quali viene ordinato di stare fissi su quanto sta accadendo. Karl Rove, consulente del governo, lo contatta per dirgli che questa tragedia rappresenta in realtà un'occasione per il Presidente Bush: la guerra contro l'Iraq è dietro l'angolo. Mentre il paese scivola nella paranoia e nel terrore, e nonostante uno scontro piuttosto acceso con Lachlan, il figlio (ed erede) di Murdoch, Ailes, spingendo sul patriottismo, continua a macinare successi. Fox News è il canale di informazione più seguito...e Ailes, nonostante i suoi modi vessatori e misogini (e nonostante il suo comportamento da predatore sessuale), diventa sempre più potente e sempre più importante per i Repubblicani.