Game of Thrones: il trailer di "The Last Watch", il documentario sulla serie

Si parte dall’ultima lettura di gruppo del copione e dalle parole dei creatori, che provocano commozione generale

Game of Thrones, lo speciale Game of Thrones, le anticipazioni sul finale

Nella notte tra domenica 19 e lunedì 20 maggio andrà in onda l’atteso gran finale di «Game of Thrones», la serie delle serie, che - mai come in quest’ultima stagione, puntata dopo puntata - sta riuscendo a macinare un record via l’altro.

Scopriremo, pertanto, quale sarà il destino de i protagonisti, che in questi quasi dieci abbiamo imparato ad amare e alle volte anche a odiare, e - soprattutto - scopriremo finalmente chi siederà sull’ambitissimo Trono di Spade.

Game of Thrones: The Last Watch: il senso del documentario

Per non rendere, però, ancora più doloroso il già di per sé doloroso addio, è stato stato creato un documentario ad hoc, dall’emblematico titolo «Game of Thrones: The Last Watch», descritto da HBO - il network che in America trasmette la serie - come un “modo per scavare nel fango e nel sangue visti sullo schermo e per svelare le lacrime e i trionfi”.

“È molto di più di un documentario" continua la nota diffusa dal canale via cavo. “Questa è una storia divertente e straziante, raccontata con arguzia e intimità, sui piaceri dolci e amari che scaturiscono dal creare un mondo e dovergli prima o poi dire addio".

Game of Thrones: The Last Watch: il trailer

Il dichiarato scopo del documentario appare ancora più chiaro dopo la visione del trailer dello stesso, appena stato rilasciato.

Si tratta di minuto e dieci secondi di dietro le quinte, a partire dall’ultima lettura di gruppo del copione, che - come prevedibile - sfocia in una collettiva valle di lacrime, comprese quelle dell’integerrimo Kit Harington, che dà il volto al personaggio di Jon Snow.

Game of Thrones: The Last Watch: le parole di David Benioff e D.B. Weiss

È proprio questa la scena che colpisce più delle altre, anche solo per le parole di commiato pronunciate dai due creatori della serie, David Benioff e D.B. Weiss.

«È davvero assurdo» li si sente dire, davanti al lunghissimo tavolo degli attori protagonisti. «Siamo qui all’ultima lettura e, guardandoti intorno, è come vedere la tua famiglia».