Game of Thrones 8: la profezia del Valonqar sulla morte di Cersei

L'ottava e ultima stagione de Il Trono di Spade è in onda su Sky Atlantic ogni lunedì alle 03.00 in versione originale sottotitolata e alle 21.15 in versione doppiata. Ormai manca veramente pochissimo alla fine, ma in ballo ci sono ancora parecchie questioni. Per esempio, la famigerata profezia del Valonqar , profezia che riguarda Cersei . Scopri di più. - Il Trono di Spade 8: le anticipazioni del quinto episodio. FOTO

Il Trono di Spade 8, scopri tutto nello speciale sulla serie

Il Trono di Spade 8, le foto della quinta puntata: la guerra alle porte

La profezia del Valonqar: cos'è e cosa dice

Quinta stagione, primo episodio. Una giovane Cersei Lannister vaga per i boschi di Lannisport insieme a un'amica. Le due raggiungono il luogo in cui vive Maggy la Rana, una strega, così dicono le storie che parlano di lei, capace di vedere nel futuro. A Cersei vengono concesse tre domande: ecco il dialogo.

C: Sono stata promessa al principe (ndr, intende Rhaegar Targaryen). Quando ci sposeremo?

M: Non sposerai mai il principe. Sposerai il Re (ndr, intende Robert Baratheon).

C: Ma sarò regina?

M: Ah, sicuro. Sarai regina fino a quando non ne verrà un’altra più giovane e più bella di te a distruggerti e a portarti via tutto ciò che hai di più caro.

C: Il re e io avremo dei figli?

M: No. Il re avrà venti figli e tu ne avrai tre.

C: Questo è assurdo!

M: D’oro saranno le loro corone e d’oro i loro sudari. (ndr, qui c'è il prosieguo della profezia, che nella serie tv non c'è, ma nella saga letteraria sì) E quando le tue lacrime ti affogheranno, il Valonqar avvolgerà le mani attorno alla tua pallida gola bianca e ti soffocherà finché non morirai.

Che, nella storia di Cersei, siamo arrivati all'ultima frase pronunciata da Maggy la Rana è ben chiaro. Meno chiaro è invece l'identità di questo misterioso Valonqar, che in valiriano significa "fratello minore, fratellino." 

Ma una domanda che non possiamo fare a meno di porci: siamo così sicuri che Valonqar si riferisca esclusivamente a un fratello minore, e non anche a una sorella? Non dimentichiamo che, nel secondo episodio della settima stagione, Missandei corregge Melisandre dicendole che la profezia del "Principe che Fu Promesso" in realtà potrebbe anche riferirsi a una principessa. Il valyriano è infatti una lingua piuttosto ambigua, e spesso i termini, se non inseriti in un contesto chiaro e inequivocabile, possono significare più cose. La fretta è sempre una cattiva consigliera: nel quarto episodio della stagione 8, Cersei avrebbe fatto bene a fermarsi un attimo a riflettere e sfruttare le doti di traduttrice di Missandei, anziché agire d'impulso, guidata dalla sua arroganza e dal suo odio.

Tornando alla profezia, che finora si è dimostrata piuttosto accurata, di certo c'è che Cersei morirà in un momento di grande sconforto, soffocata dalle lacrime. Ci sono poche cose in grado di far piangere la leonessa della casa Lannister, che si lascia andare al pianto solo quando si tratta della propria famiglia (o quando viene fortemente umiliata, ma non prevediamo un altro Cammino della Vergogna...). Dunque, chi potrebbe essere questo famigerato Valonqar?

Tutte le recensioni dell'ottava stagione de Il Trono di Spade

Chi potrebbe essere il Valonqar?

Tyrion è il Valonqar

Per molti anni i fan hanno dato per scontato che la profezia si riferisse a Tyrion, cosa che peraltro ha sempre fatto anche Cersei: è anche per questo motivo, oltre alla morte di parto della madre, che la leonessa della casa Lannister ha sempre odiato il fratello. A noi però sembra improbabile questo scenario, e per un motivo molto semplice: Tyrion, come visto nel quarto episodio della stagione 8, crede veramente alle parole pronunciate nel suo accorato appello, dunque non ritiene che Cersei sia un mostro. Non dimentichiamo poi che, per arrivare a uccidere, Tyrion deve provare una devastazione non indifferente: se non avesse trovato Shae nel letto del padre nel finale della quarta stagione, semplicemente se ne sarebbe andato via senza prima ammazzare nessuno. E' stata la scoperta del tradimento nel tradimento a fargli perdere ogni controllo. E non ci sembra che questa situazione possa ripetersi a questi livelli con Cersei. 

Jaime è il Valonqar

Molto più probabile è che Jaime possa essere il Valonqar, anche se, a dirla tutta, non si sa con certezza se Jaime sia il "gemello minore." Se così fosse, il suo essere il Valonqar avrebbe assolutamente senso, anche, soprattutto, perché Jaime è, oltre ai suoi figli, l'unica persona per cui Cersei abbia mai provato un vero sentimento d'amore. Se il Valonqar fosse Jaime, avrebbe anche molto senso la frase "E quando le tue lacrime ti affogheranno...". Inoltre, Jaime ci sembra un candidato papabile anche per il fatto che, a differenza di altri, ha grosse possibilità di avvicinarsi fisicamente a Cersei. Ma c'è un ma: Jaime ha una sola mano, mentre Maggy parla chiaramente di mani, al plurale. Anche in questo caso la profezia potrebbe essere poco corretta, dunque non possiamo escludere Jaime solo per questo particolare. La decisione di Jaime di lasciare Grande Inverno alla fine del quarto episodio della stagione 8 per tornare ad Approdo del Re è stata presentata in modo ambiguo, dunque tutto è ancora possibile.

Lena Headey, le foto più belle della leonessa Cersei Lannister de Il Trono di Spade

Arya è il Valonqar

Escludiamo che Arya possa uccidere Cersei (che è comunque è ancora sulla sua lista) usando il volto di un defunto Tyrion - un po' perché, secondo noi, Tyrion arriverà vivo fino alla fine, un po' perché va bene tutto, ma farsi passare per il Folletto richiede doti di travestimento che vanno al di là anche delle capacità di Arya!. Non escludiamo però che Arya possa uccidere Cersei indossando il volto di un defunto Jaime: in questo modo, fingendo di essere lo Sterminatore di Re, la giovane assassina potrebbe avvicinarsi senza problemi alla leonessa. Non dimentichiamo poi che Valonqar potrebbe genericamente riferirsi a un fratello o a una sorella minore, e Arya è una sorella minore. Arya, però, ha già ucciso il Re della Notte, dunque è difficile che le venga concesso un'altra morte di tale portata. In compenso, magari aiuterà Sandor Clegane a fare fuori Ser Gregor (anche lui sulla sua lista). Lo scopriremo presto. 

Qualunque fratello o sorella minore potrebbe essere il Valonqar

A dirla tutta, Maggy la Rana nella sua profezia non specifica che il Valonqar debba essere per forza il fratello minore di Cersei. E se, semplicemente, fosse UN fratello minore o UNA sorella minore? Il Mastino è un fratello minore (è più giovane della Montagna), però che possa essere lui a uccidere Cersei ci sembra improbabile: sarà infatti impegnato nel CleganeBowl.

Altri papabilli sono sicuramente Daenerys (sorella minore di Rhaegal e Viserys) e Jon (fratello minore di Aegon e Rhaenys, i figli di Rhaegar Targaryen e Elia Martell). Entrambi, infatti, hanno motivo di avercela con l'attuale sovrana dei Sette Regni: la prima per le morti di Missandei e di Rhaegal, e poi per il fatto di essere, secondo il suo punto di vista, un'usurpatrice; il secondo per il "semplice" fatto che Cersei, in quanto Lannister, è in qualche modo responsabile di gran parte delle disgrazie capitate alla sua famiglia.

Anche Euron Greyjoy è un fratello minore, ma far morire Cersei per mano sua - per mano di un personaggio che, per lei, non è altro che un alleato fastidioso ma utile in un momento delicato - ci sembra veramente una scelta narrativa improbabile.

E se il Valonqar fosse la figlia o il figlio che Cersei porta in grembo, sorella o fratello minore di Joffrey, Myrcella e Tommen? Si tratta di un'ipotesi piuttosto improbabile, e non solo perché Cersei è ancora ben lontana dal parto, ma anche perché secondo noi la morte di Cersei deve avvenire per mano di qualcuno che per lei è stato importante, o quantomeno per mano di qualcuno con cui lei ha, direttamente o indirettamente, giocato al "gioco del trono."

Il Trono di Spade 8, Lena Headey racconta Cersei Lannister

L'ottava e ultima stagione di Game of Thrones è in onda ogni lunedì alle 03.00 in versione originale sottotitolata (poi in replica la sera dopo gli episodi in italiano) e alle 21.15 in versione doppiata in italiano.

Inoltre ogni giovedì sera, alle 20.20, non perdere su sky Atlantic l'appuntamento con Thronecast, il talk show dedicato al commento degli episodi della serie, con tante interviste al cast e con gli interventi di numerosi ospiti.

 

SCOPRI DI PIU'

Tutte le recensioni dell'ottava stagione de Il Trono di Spade

Il Trono di Spade, chi è Vladimir Furdik, l’attore che interpreta il Re della Notte

10 buoni motivi per vedere (e rivedere, e rivedere, e rivedere) il Trono di Spade

Il Trono di Spade 8: la trama delle stagioni precedenti

Il Trono di Spade, lo speciale sulla serie

Il Trono di Spade: la mappa dei Sette Regni

Il Trono di Spade: i motti e i simboli delle casate dei Sette Regni

"Gnocchi" di Spade: tutti i belli del Trono

Dove è stato girato Il Trono di Spade: tutte le location