Il Trono di Spade: Sean Bean rivela le ultime parole di Ned Stark

Inserire immagine

Sono passati ormai alcuni anni dalla messa in onda della prima stagione de Il Trono di Spade , eppure Baelor (La confessione), è sicuramente nella top ten degli episodi indimenticabili, e per un motivo ben preciso: la morte di Ned Stark. In quel momento abbiamo capito che in questa nuova, fantastica serie nessuno sarebbe stato veramente al sicuro…ma in compenso non abbiamo capito cosa il povero Ned ha sussurrato prima che la sua testa dicesse bye bye al suo collo! Sean Bean, però, ci è finalmente venuto in aiuto: continua a leggere e scopri di più

Il Trono di Spade, scopri lo speciale sulla serie

Il Trono di Spade – in onda in replica ogni giovedì alle 21.15 su Sky Atlantic con due episodi – non è una serie che si è mai fatta molti problemi a mettere in scena morti violente e altre amenità. Ciò a cui però gli spettatori della serie non erano per niente pronti, a parte quelli che avevano già letto i libri, era però la morte di un personaggio principale così presto. Inutile negarlo: l’uscita di scena di Ned Stark, decapitato nel nono episodio della prima stagione, Baelor (La confessione), è stata un vero e proprio choc!

In quel momento abbiamo capito che in questa nuova, fantastica serie nessuno sarebbe stato veramente al sicuro…ma in compenso non abbiamo capito cosa il povero Ned ha sussurrato prima che la sua testa dicesse bye bye al suo collo. Come si vede chiaramente in questa gif, il nobile Eddard, infatti, dice qualcosa appena prima di morire:

A venire in aiuto dei fan dopo anni di speculazioni è stato però proprio lo stesso Ned, o meglio, Sean Bean. In una recente intervista rilasciata all’Huffington Post, l’attore britannico ha dichiarato di aver pronunciato le seguenti parole: nessun “Valar Morghulis” – vero e proprio mantra di Westeros e Essos – e nessun “I kept my promise” (ho mantenuto la mia promessa, in riferimento alla promessa fatta alla sorella Lyanna in punto di morte, quando Ned le promette che non rivelerà a nessuno le vere origini di suo figlio), semplicemente una preghiera.

MA COME?? Una semplice preghiera? Ebbene sì: non potendo andare troppo sullo specifico per ovvi motivi, Bean si è limitato a far mormorare al suo personaggio una preghiera, cosa che, tutto sommato, è assolutamente sensata, se consideriamo che quelli erano i suoi ultimi attimi di vita. Ma per una speculazione archiviata, ce ne sono altre mille pronte a non farci dormire la notte. E non potrebbe essere altrimenti: si tratta pur sempre del Trono!