Il Miracolo, serie TV, Elena Lietti è Sole: L'INTERVISTA

Inserire immagine
Elena Lietti è Sole Pietromarchi (foto di Antonello&Montesi)

Il Miracolo è la nuova produzione originale Sky che sviluppata da una idea di Niccolò Ammaniti  e in programmazione su Sky Atlantic  il martedì alle ore 21.15 . Tra i protagonisti c'è Sole , la moglie del premier Fabrizio Pietromarchi (Guido Caprino), che porta avanti una vita inquieta e insoddisfatta. La interpreta Elena Lietti , che abbiamo incontrato. LEGGI L'INTERVISTA

(@BassoFabrizio
Inviato a Roma)


Se c'è una certezza è che i personaggi che ogni martedì alle ore 21.15 su Sky Atlantic si confrontano con Il Miracolo hanno caratteristiche umane molto particolari. Non c'è bisogno di scavare troppo nell'anima per intercettare le loro distonie, basta una grattatina a fior di pelle per fare emergere un vissuto che non ti aspetti.

Ecco perché c'è unanimità nel sostenere che i ruoli creati da Niccolò Ammaniti, per la prima volta impegnato in un testo originale per la televisione, sono spessi fin dal copione. Poi ci hanno pensato gli attori ad alzarne il livello.

Uno dei personaggi che più colpisce è quello di Sole Pietromarchi, la bizzarza moglie del premier Pietro. Inquieta, irrequieta, distante, osservatrice, Sole è affidata a Elena Lietti, quarantenne lombarda di Saronno, che è entrata nel cast de Il Miracolo dopo una intensa attività a teatro, molto spesso al fianco di Filippo Timi, e dopo essere stata protagonista, tra gli altri, de Il rosso e il blu, regia di Giuseppe Piccioni, La pazza gioia, regia di Paolo Virzì, e Come diventare grandi nonostante i genitori, regia di Luca Lucini. La abbiamo incontrata e intervistata a Roma.


Elena, la sua Sole è molto tormentata: come la ha preparata?

Per prima cosa leggendo la sceneggiatura decine di volte, la ho davvero fatta mia.
Soddisfatta, dunque.
Guardi, le posso assicurare che se a casa mia suonasse il citofono e mi sentissi dire "Sono Sole Pietromarchi, sono venuta a ringraziarla per come ha reso il mio personaggio", beh non sarei sorpresa.
Cosa ha di speciale?
E' un personaggio scritto bene, lo ho percepito in carne e ossa da subito e in ognuna delle parti che deve interpretare.
Cosa è per lei un miracolo?
Non riesco a fare un sintesi, anche fare il mio lavoro può esserlo. E io mi sento una miracolata.
In senso meno terreno?
Ho un senso religioso forte e credo che la dimensione trascendente esista. Anche in senso stretto.
Cosa dice di Niccolò Ammaniti?
E' sempre stato cinematografico nella sua scrittura, mi sento di aggiungere che è stato sempre molto materico.
Per la prima volta ha scritto per una serie tv, non c'è stato adattamento da un suo libro.
Direi che è un giusto approdo per lui. E' stato così bravo che ora mi sorge un dubbio.
Quale?
Chissà se tornerà a fare lo scrittore.
Ci sono punti di contatto tra Elena e Sole?
Io ho un bambino piccolo, il mio stile di vita è cambiato. Sole ha due figli più grandi, può permettersi certe scelte di vita.
Un esempio del suo cambiamento?
Adesso il frigo è pieno.
Sole sembra sfuggente...
Lei ha paura della gente, non è una persona sociale la first lady Pietromarchi.
Elena Lietti che farà prossimamente?
Torno a teatro in autunno con Filippo Timi.
Che farete?
Lo spettacolo si intitola Un cuore di vetro in inverno.
Potesse scegliere un ruolo?
Vorrei fare qualcosa di totalmente lontano da me, magari il cowboy!