Das Boot, episodi 1 e 2: le anticipazioni

Debutta su Sky Atlantic Das Boot , la nuova produzione originale Sky ispirata all’omonimo romanzo di Lothar-Günther Buchheim e al film di grandissimo successo del 1981 U-Boot 96. Autunno del 1942. Il nuovo sommergibile U-612, prodigio dell’ingegneria tedesca dell’epoca, è pronto a salpare dalle coste francesi occupate dai nazisti per una missione nell’Atlantico. A bordo 40 giovani uomini della Marina condividono una missione e gli angusti spazi del sottomarino. A terra c'è invece, la Resistenza, intenzionata a dare filo da torcere agli invasori. Non perdere il primo e il secondo episodio, in onda venerdì 4 gennaio alle 21.15

Das Boot, scopri lo speciale sulla serie

Das Boot, episodio 1

Autunno del 1942. La Seconda Guerra Mondiale infuria. Circondati dall'oceano, Ulrich Wrangel e i suoi uomini si scontrano con una nave della marina militare statunitense. L'U-113, il sottomarino da guerra di Wrangel, è colpito e affondato. Nella Francia occupata dai nazisti, precisamente al porto di La Rochelle, l'U-612 è pronto per il suo primo viaggio. Tra gli uomini dell'equipaggio c'è anche il giovane Klaus Hoffmann, intenzionato a seguire le orme del padre, ufficiale di spicco.

Poco distante, alla base, Simone Strasser è pronta per il suo nuovo impiego come traduttrice per la marina tedesca. Mentre prende familiarità col suo nuovo ruolo e con i suoi nuovi colleghi, Simone conosce Forster, un ufficiale della Gestapo chiaramente interessato a lei. Lei, però, non vede l'ora di incontrare qualcun altro: suo fratello Frank. Quando i due si rivedono, la gioia dura però poco: Frank, infatti, sta per imbarcarsi sull'U-612 in qualità di addetto alle comunicazioni radiofoniche. Prima di partire, però, chiede alla sorella di fargli un favore molto importante: mettersi in contatto con una certa persona. Simone è preoccupata: in che guaio si sarà cacciato suo fratello?

Il momento della partenza del sottomarino è arrivato. Hoffman e l'equipaggio devono adattarsi in fretta alla vita che li aspetta, rinchiusi per giorni e giorni dentro gli angusti spazi dell'imbarcazione. Tra gli uomini a bordo c'è anche Tennstedt, il secondo in comando, incaricato di tenere d'occhio il giovane capitano. La tensione cresce minuto dopo minuto. In gioco c'è il destino di una nazione. Perché la Storia la fanno i vincenti, non gli sconfitti.

Inserire immagine

 

Das Boot, episodio 2

A bordo dell'U-612, gli uomini prendono confidenza con i loro ruoli. Il Capitano Hoffman fa fare loro continue esercitazioni: dovranno essere prontissimi, non pronti, quando sarà il momento. Tennstedt, però, non è d'accordo con i metodi del suo superiore, ed è convinto che tutti questi sforzi andranno a pesare sul morale dell'intero equipaggio. A non vedere l'ora di buttarsi in combattimento sono i responsabili dell'artiglieria pesante, i “ragazzi-torpedo”: Josef, Thorsten, Max e Matthias. Quando però i dettagli della missione cominciano ad arrivare, è chiaro che l'U-612 ha davanti a sé un'impresa a dir poco difficile.

Al porto di La Rochelle, Simone non riesce a spiegarsi quanto successo la sera prima. O meglio, sa come spiegarselo, ma non riesce a crederci. Le domande nella sua testa sono tante, ma per ora dovranno attendere: Forster e Duval vogliono infatti il suo aiuto per interrogare un sospettato francese. Durante l'interrogatorio, però, forse Simone scoprirà qualcosa di più sulla vita parallela di suo fratello, coinvolto, e anche molto, con la Resistenza Francese. L'incontro con la misteriosa Carla Monroe le apre gli occhi: da che parte stare? Da quella della sua patria, o da quella di Frank? Da una decisione del genere non si torna indietro...

Inserire immagine