Britannia 2, le anticipazioni del primo e del secondo episodio

E' in onda su Sky Atlantic la seconda stagione di Britannia , l'avvincente drama storico a tinte fantasy targato Sky Original e creato da Jez e Tom Butterworth e da James Richardson. E' dunque tempo di fare un salto nel passato, in una terra misteriosa dominata da Druidi, regine guerriere e combattive tribù, una terra su cui hanno messo gli occhi i dominatori dell'Europa antica: i Romani. Come andrà a finire? Non perdere il primo e il secondo episodio di Britannia 2, in onda in prima tv per l'Italia su Sky Atlantic venerdì 22 novembre alle 21.15.Britannia, stagione 2: il cast e i personaggi. FOTO

Britannia 2, scopri tutto nello speciale sulla serie

Britannia, stagione 2, episodio 1

10 anni prima dell'invasione della Britannia: lontano, molto lontano, dall'isola dei Druidi, in un territorio desertico battuto incessantemente dal sole Aulo ordina a Lucio di mettere fine alla vita di un uomo punito ufficialmente con la crocifissione. 

45 d.C.: sono passati due anni dall'invasione della Britannia guidata dall'ambizioso Generale Aulo Plauzio. Amena, Regina dei Cantiaci e alleata (nonché amante) di Aulo, è al servizio di Roma, e va direttamente a negoziare con le tribù che ancora si rifiutano di "cooperare." Intanto, Plauzio porta avanti in maniera assai discreta la sua spietata ricerca di Cait, di quella ragazzina che potrebbe toglierli tutto e sconfiggerlo. I suoi piani vengono però interrotti dall'arrivo dell'Imperatore Claudio, che è sicuramente impressionato da quella terra, ma in maniera negativa! Quando Aulo viene a sapere che Claudio, ora che la Britannia è sotto controllo, vuole che ritorni a Roma per la celebrazione dell'ennesimo successo dell'impero non è per nulla contento di tornare a casa. Intanto i Druidi, improvvisamente scomparsi, vivono nascosti in attesa che gli dei parlino a Veran e gli dicano come sconfiggere gli invasori. Veran, però, durante una delle sue sedute entra in contatto con un'entità molto più inquietante...una voce che appartiene al suo passato. Willa e Quane riconoscono il simbolo tracciato nella terra dal loro leader: il Dead Man, l'Uomo Morto, si è risvegliato. Lontano da tutto e da tutti, Cait porta avanti il suo addestramento. La Prescelta ha ancora molto da imparare, ma col suo mentore, il bizzarro reietto Divis, le discussioni sono all'ordine del giorno. 

Britannia 2: la recensione della prima stagione

Britannia, stagione 2, episodio 2

Harka, l'Uomo Morto, chiede a Hella di trovare qualcuno per lui. Dopo una prova particolarmente difficile, Cait è demoralizzata, ma Divis la sprona a concentrarsi: la visione arriverà. A nord, in un piccolo villaggio di agricoltori e allevatori, ritroviamo Phelan, che si è rifatto una vita e ora ha una nuova moglie e un figlio in arrivo. La sua tranquilla esistenza cade a pezzi nel momento in cui, durante un mercato locale, il figlio di Pellenor è costretto a fare i conti col passato, che gli si ripropone nella forma della testa mummificata di sua sorella. Convinto che tutto ciò sia il richiamo del destino - Veran d'altronde gli aveva chiaramente detto che anche lui avrebbe dovuto fare la sua parte per il compimento della profezia della Prescelta - Phelan decide di tornare indietro, ma sul suo cammino incontra qualcuno di poco raccomandabile. Veran chiama a rapporto i Druidi: è tempo di tornare a lottare contro gli invasori. Rork, il leader di una tribù guerriera, però non crede che stia dicendo la verità, e lo sfida apertamente dopo la rivelazione di Quane.