Deadwood – Il film, la recensione

A quindici anni di distanza dal primo episodio, HBO quest'anno ha finalmente dato alla luce l’attesissimo film tratto dalla serie tv cult: leggi la recensione. - Timothy Olyphant, le foto più belle del protagonista di Deadwood

Aspettando Deadwood – Il film: dove eravamo rimasti?

C’era una volta… a Deadwood

I fan di Deadwood, la serie tv western targata HBO andata in onda negli USA tra il 2004 e il 2006, hanno dovuto aspettare parecchio, con le notizie su un possibile sequel, per quanto sotto forma di film e non di nuova stagione, che si susseguivano di anno in anno. Finalmente, a tredici anni di distanza, ci siamo per davvero: Deadwood – Il film è una realtà, così come lo è la prima tv di giovedì 29 agosto alle 21.15 su Sky Atlantic.

Deadwood – Il film: il recap

Il film di Deadwood riprende le fila della serie tv cult con un cast corale che includeva, fra gli altri, Timothy Oliphant, Ian McShane, Molly Parker, John Hawkes, Paula Malcomson e Gerald McRaney. Diretto da Daniel Minahan e scritto dall’ideatore della serie David Milch, il lungometraggio riunisce buona parte dei vecchi protagonisti dello show televisivo.

Anche a Deadwood è passato all’incirca un decennio: siamo nel 1889 e il South Dakota sta per diventare ufficialmente uno stato degli USA. Alcune vecchie conoscenze sono rimaste in città, mentre altre vi fanno ritorno per l’occasione: fra queste ci sono Alma Garret, Calamity Jane e anche George Hearst, che nel frattempo è diventato senatore ed è venuto sul posto per comprare le proprietà di Charlie Utter, che interferiscono con la costruzione della linea telefonica su cui il politico ha investito.

Proprio Hearst si rende conto che Trixie è ancora viva, nonostante la promessa di Al Swearengen di farla fuori. Si reca quindi da Al, malato di fegato, ed esige come compensazione un aiuto nell’impossessarsi della terra di Utter. Quest’ultimo, dopo essersi consultato con Seth Bullock, che lo ha messo in guardia rispetto alla loro vecchia conoscenza, si incontra con Hearst, ma finisce per rifiutare un accordo.

La sera stessa Bullock, divenuto maresciallo, e Manning vanno a cercare Utter, ma lo trovano morto. Testimone dell’omicidio è Samuel Fields, che si rifiuta però di testimoniare per timore di ritorsioni. Hearst incarica comunque due uomini, Smith e Seacrest, di ucciderlo, ma a sentirlo c’è Farnum, che informa Bullock delle sue intenzioni. Nel frattempo, all’asta per le terre di Utter, a sorpresa Alma supera Hearst nell’offerta e si aggiudica il lotto.

Manning, si scopre, è un informatore di Hearst e rivela l’ubicazione di Fields ai sicari, che vengono per farlo fuori, ma finiscono Seacrest ucciso e Smith catturato da Bullock. Fields li riconosce come gli assassini di Utter, ma Smith viene a sua volta ucciso durante uno scontro a fuoco dagli uomini di Hearst prima che possa rivelare il nome del suo mandante. Ormai è guerra aperta, ma Bullock non sembra intimorito dal suo pericoloso avversario.

Nel frattempo, Sol conduce Trixie a casa di Bullock, temendo per la sua incolumità, e i due decidono di sposarsi. Sol prende Trixie in moglie con la benedizione di Al, che rivela l'intenzione di lasciarle, alla sua morte, il Gem saloon, dove peraltro si svolge la cerimonia. Alma invece si rassegna al fatto che Bullock è felice con la sua famiglia.

Irrompe Hearst con due ufficiali che ha condotto sul posto per arrestare Trixie, per via del tentato omicidio ai suoi danni di ormai 10 anni prima. Bullock però li avverte del fatto che a Deadwood sono fuori giurisdizione e, come contromossa, arresta Hearst. Questi è quasi ucciso dalla folla inferocita, ma Bullock, impietosito, decide di salvarlo. Nel suo ufficio, dopo essersi accorta dello strano comportamento di Manning, Calamity Jane lo fredda prima che questi possa sparare a tradimento a Bullock.

Sul finale, Fields rivela a Bullock che Utter, prima di morire, sembrava felice, il che è di grande conforto per Bullock, che torna a casa e abbraccia sua moglie. Nel frattempo, al saloon Trixie si prende cura di Al, moribondo, ma mai domo nello spirito.

Deadwood - Il film: le foto del gran finale della saga targata HBO creata da David Milch

Deadwood – Il film: la recensione

Deadwood – Il film offre ai fan della serie quel tanto agognato senso di completezza di cui erano stati privati con la cancellazione dello show. Per quanto siano passati gli anni, è come se avessimo lasciato i personaggi alle loro faccende solo ieri, e allo stesso modo i protagonisti di Deadwood come Timothy Oliphant, Ian MacShane e Paula Malcomson sono evidentemente a proprio agio nel calarsi di nuovo nei loro panni.

La firma di David Milch si riconosce, così come è possibile percepire, nella scrittura di questo sontuoso film western, l’amore per la materia e per i personaggi trattati. E, come è stato detto altrove, è probabilmente vero che in questo lungometraggio troviamo alcuni dei momenti più memorabili dell’intero arco narrativo di Deadwood.