Beck in concerto: tre date in Italia a giugno 2020

Beck
@Kikapress

Beck ha annunciato tre concerti in Italia, in programma il prossimo giugno: ecco tutte le date e le info sui biglietti

Beck tornerà in concerto in Italia, dopo 15 anni, per presentare ai fan il suo nuovo album “Hyperspace”, pubblicato il 22 novembre 2019 per Capitol Records. L’artista di Los Angeles si esibirà nel bel paese con ben tre show, gli imperdibili appuntamenti da segnare in calendario sono il 26 giugno all’Auditorium Parco della Musica di Roma, il 27 giugno a Lucca, in Piazza Napoleone, in occasione del Lucca Summer Festival e il 28 giugno al Teatro del Vittoriale di Gardone Riviera (Brescia).

Beck in Italia: tutte le info sui concerti

Beck sta per tornare sui palchi per presentare al pubblico il suo “Hyperspace”, nuovo album uscito lo scorso 22 novembre. Il suo ritorno in Italia avviene a distanza di 15 anni dagli ultimi show nella nostra penisola: nel 2005 abbiamo potuto sentire Beck presentarci il suo disco “Guero”, dopodiché il cantante ha pubblicato altri quattro album (“The Information”, “Modern Guilt”, “Morning Phase” e “Colors”) senza mai esibirsi live nel bel paese. L’arrivo sul mercato di “Hyperspace” ci ridarà l’occasione di poter ascoltare dal vivo il cantante statunitense. Sono tre gli appuntamenti da segnare in calendario per assistere ai prossimi concerti di Beck in Italia: il 26 giugno l’artista si esibirà all’Auditorium Parco della Musica di Roma, il 27 giugno nella cornice di Piazza Napoleone in occasione del Lucca Summer Festival e il 28 giugno al Teatro del Vittoriale di Gardone Riviera (BS). I biglietti sono disponibili all’acquisto a partire dalle ore 10:00 di martedì 11 febbraio su circuito Ticketone. I prezzi partono da 30 euro + diritti di prevendita e variano a seconda del posto scelto e della location selezionata.

Beck: la possibile scaletta del tour 2020

L’ultima volta che si è potuto assistere ad un live di Beck in Italia risale a 15 anni fa, ai tempi del tour di presentazione di “Guero”, album pubblicato nel 2005. Nella setlist di allora erano inclusi diversi classici, tra cui “Loser”, “E-Pro”, “Sexx Laws”, “Black Tambourine” (che ricordiamo anche nella colonna sonora di “Inland Empire”, film di David Lynch), oltre alla sua celeberrima cover dei Korgis “Everybody's Gotta Learn Sometime”. Nella sua vasta discografia, Beck Hansen ha spaziato e toccato ogni genere musicale, dal folk lo-fi al synthpop etereo del suo ultimo lavoro in studio. Nei prossimi live dell’artista statunitense potremo sentire, oltre ai suoi classici, anche tutta la sua evoluzione artistica degli ultimi 15 anni: da “Dreams” a “Lost Cause”, da “Wow” ai pezzi del nuovo album come “Saw Lightning”, “Uneventful Days”, “Dark Places” e “Everlasting Nothing”. Il tour 2020 di Beck sarà a supporto di “Hyperspace”, disco pubblicato il 22 novembre 2019, prodotto dal cantante insieme a Pharrell Williams. Il brano “Die Waiting” vede la collaborazione di Cole M.G.N e i cori di Sky Ferreira, “See Through” è stata scritta e prodotta insieme a Greg Kurstin e “Star” insieme a Paul Epworth, mentre “Hyperspace” e “Stratosphere” vedono come special guest rispettivamente Terrell Hines e Chris Martin. Presenti nel disco anche gli storici collaboratori di Beck: Jason Falkner, Smokey Hormel e Roger Manning Jr..