Chi è Dolly Parton

Dolly Parton
@Getty Images

Sul web si fa un gran parlare della “Dolly Parton Challenge”, lanciata dalla diva del country-pop. Ecco chi è Dolly Parton

Sul web negli ultimi giorni non si fa che parlare di Dolly Parton. Tutti infatti stanno prendendo parte alla “Dolly Parton Challenge”. Si tratta dell'ultima moda social, lanciata proprio dalla diva della musica mondiale, oggi 74enne. Si tratta di creare un meme, che è di fatto un collage composto da quattro fotografie, destinate idealmente a quattro differenti social. Il primo scatto, professionale, è per Linkedin, il secondo, rassicurante, è per Facebook. Il terzo, con posa artistica e da influencer, è ovviamente per Instagram, mentre l’ultimo, tremendamente sexy, è per Tinder. Tutti stanno prendendo parte alla nuova moda del web, anche chi, giovanissimo, di Dolly Parton non ha mai sentito parlare. Ecco dunque chi è ed è stata la celebre cantante americana.

Dolly Parton, regina del country

Quando si parla di Dolly Parton si fa riferimento alla prima grande star americana del genere country. È stata infatti la prima a raggiungere il successo anche nel genere pop, il che le ha donato un’incredibile fama, che ha gettato luce sull’universo country a lei così caro. Un’icona, con i suoi ricci biondi e la sua incredibile carica. In breve divenne un simbolo per le tante cantanti giunte dopo di lei.

Nata in Tennessee il 19 gennaio 1946, è cresciuta in una famiglia molto vicina alla musica spiritual e soprattutto gospel. La passione per il canto è dunque qualcosa che ha coltivato fin da giovanissima. Il suo debutto è avvenuto nel 1965 con la Monument Record, ad appena 19 anni. Inizialmente però l’etichetta prova a farla sfondare nel mondo della musica pop. Il successo però stenta ad arrivare, il che spinge i dirigenti a tentare la strada del country. Ecco arrivare il suo primo grande successo, “Dumb Blonde”, che raggiunge la 22esima posizione nella classifica americana nel ’67. Il singolo apre le porte al successivo album, “Hello, I’m Dolly”.

Prende parte ad alcuni programmi e accresce la propria popolarità. La RCA la scrittura nel 1968 e in questa fase scrive alcuni dei suoi più grandi successi. Tra questi si annovera l’album “Coat of Many Colors”, che Rolling Stone annovera tra i migliori della storia della musica. Il singolo “Jolene” la fa volare in vetta alla classifica americana tra gli anni Sessanta e Settanta. È ormai una vera e propria superstar. Uno dei brani più importanti di questa fase della sua carriera è “I Will Always Love You”, in seguito coverizzata da Whitney Houston.

Ecco dunque la svolta verso il genere pop, divenendo la prima diva della musica a fondere sonorità country ad altre più commerciali. Si apre un nuovo mondo per lei, segnato in particolar modo dall’album “Here You Come Again”, del 1977. Tornerà al puro country soltanto sul finire degli anni Novanta. Oggi non si gode certo la fama in silenzio. Continua a cantare, tra album che riprendono il passato e qualche nuova canzone. Il suo ultimo disco, “I Believe in You”, risale al 2017.

Per quanto riguarda la sua vita privata invece, si sposò nel 1966 con Carl Thomas Dean. I due non si sono mai lasciati. Tanti anni insieme ma nessun figlio, anche se la Parton è la madrina di un’altra grande star del country-pop: Miley Cyrus.