Sinead O’Connor in concerto a Parma: info e scaletta

Secondo tappa del mini-viaggio italiano per la cantante irlandese, di scena al Campus Industry Music

Dopo Pordenone, ecco Parma. Seconda data italiana del tour della “rinascita” di Sinead O’Connor, che sabato 18 gennaio sarà di scena al Campus Industry Music. I biglietti per il concerto sono ancora in vendita sul circuito TicketOne: il prezzo del biglietto è di 39,10 euro, orario di inizio previsto per le 21.

Tra alti e bassi, cambi di vita e di religione

Sinead O’Connor aveva lasciato il palco cinque anni fa per intraprendere un viaggio di auto-rinnovamento, un percorso di rinascita. Il benvenuto per il suo ritorno è stato strabiliante e l’artista ha segnato diversi record di vendite, con i biglietti per i suoi show negli Stati Uniti per il 2020 esauriti nel giro di poche ore. L’Irlanda degli anni Settanta è stata lo sfondo in cui la O’Connor ha mosso i primi passi, da lì il suo spirito è sbocciato, manifestando un dono incredibile, la sua voce. Scoperta dal batterista della band irlandese In Tua Nua, Sinead pubblica alla fine del 1987 il suo primo album, “The Lion and the Cobra”, aggiudicandosi immediatamente un disco di platino. Dall’esplosione fino a “Nothing Compares 2 U”, l’irlandese ha lasciato un segno indelebile con la sua immagine unica e uno stile vocale inconfondibile. Un’artista senza paragoni: unica, senza compromessi, una pioniera e visionaria senza precedenti. Sinead O’Connor incarna bellezza e innocenza con la sua voce, ma con un’anima in parte punk e in parte una combinazione mistica di impavidità e autenticità, che nel tempo ha ispirato notevolmente chi è venuta dopo di lei. Dopo un periodo di successo con album acclamati, singoli ai vertici delle classifiche e numerosi premi e collaborazioni, un lungo viaggio spirituale l’ha condotta verso un’esistenza turbolenta, travagliata e irrequieta per poi trovare finalmente conforto nella religione islamica, abbracciata circa due anni fa: una rivoluzione per una donna cattolicissima nella cattolicissima Irlanda. «Nella mia carriera musicale è naturale che si usi il nome Sinead O’Connor – ha spiegato ai giornalisti la cantante – chiamarmi Shuhada’ Sadaqat è importante per me personalmente, per distaccarmi dall’idea del patriarcato secondo cui dovrei portare il cognome di un uomo, non importa si tratti di mio padre, anche se è adorabile, o di un marito. In concerto canterò canzoni da tutti i miei album, riscoprendo tanti brani del mio repertorio che erano lì da tempo e non affrontavo più. Spero siano concerti divertenti per il pubblico, io parto con lo spirito di chi si vuole divertire sul palco».

La possibile scaletta

La cantante irlandese non tira fuori nuova musica ormai dal 2014 (“I’m not Bossy, I’m the Boss”), per cui nel tour attuale ripercorre la sua trentennale carriera, tra hit che sono rimaste iconiche nella storia della musica. Di seguito, per farsi un’idea di quello che potrà essere il concerto di Parma, la scaletta del live tenuto dalla O’Connor il 13 gennaio a Lichtburg, in Germania:

  1. Queen of Denmark (John Grant cover)
  2. Take Me To Church
  3. 4th and Vine
  4. Reason With Me
  5. The Wolf Is Getting Married
  6. Jealous
  7. I Am Stretched on Your Grave
  8. In This Heart
  9. Black Boys on Mopeds
  10. Til I Whisper U Something
  11. Harbour
  12. Thank You for Hearing Me
  13. The Last Day of Our Acquaintance
  14. The Emperor’s New Clothes
  15. Nothing Compares 2 U
  16. Hold Back The Night
  17. Milestones
  18. Back Where You Belong