Shade nella macchina del tempo...Allora Ciao: ci si lascia ma non ci si lascia stare

Inserire immagine
Shade tra Marta Losito e Gianmarco Rottaro

Allora Ciao  mostra le capacità di Shade di esprimersi verso un sound di stampo pop pur mantenendo le evidenti abilità da rapper che lo caratterizzano e presenta uno Shade 2.0 che parla di un amore finito come mai aveva fatto prima. L'INTERVISTA

(@BassoFabrizio)

Mi lasci ma non mi lasci stare. Ti lascio ma non ti lascio stare. Ci lasciamo ma non ci lasciamo stare. Gli amori a volte sono così. Mano nella mano con un nuovo amore ma la testa ancora indietro un anno. Shade in Allora Ciao racconta l'amore contorsionista che alla fine si ritrova davanti a uno specchio che apre una finestra a ritroso nel tempo. A cornice delle parole va il video, una bussola particolare che guida la storia attraverso ricordi impressi su polaroid che cominciano melanconicamente a fluttuare nell'aria facendo rivivere alcuni momenti di una storia tra due persone. Il video, per la regia di Federico Santaiti e Nicholas Baldini, descrive, appunto, una storia d’amore tra due persone che decidono di cambiare strada reagendo in modo diverso alla lontananza. I protagonisti oltre a Shade, voce narrante della storia, sono Marta Losito e Gianmarco Rottaro, due giovani attori e TikToker. Ne ho parlato con Shade.

Questa volta tocchi le corde dei sentimenti più nascosti e più veri.
Ho lavorato in funzione di farlo cantare da me soltanto. Non ho voluto featuring.
Ripenso a E dirsi ciao dei Matia Bazar oppure Ciao Ciao Amore di Luigi Tenco o quando ciao per una persona equivale a ci vediamo presto e per l'altra è un addio ma non ha il coraggio di dirlo.
Sono un grande ascoltatore di canzoni. In questo caso qui mi sono concentrato solo sul pezzo. Allora Ciao è una frase di utilizzo comune ovvio che nel contesto di una storia che finisce è quell'allora ciao  fa stringere il cuore.
Il tuo addio è definitivo?
Quando dico addio sono irremovibile. Non so che senso abbia sentirsi per gli auguri di compleanno, per le feste comandate o per un saluto quando uno dei due è stato ingannato. Poi ci sono le volte che ci si è lasciati bene perché c’era la consapevolezza che la storia era finita e dunque una chiacchiera e uno spritz ci stanno. Ma negli altri casi il taglio è netto.
Il senso del ricordo troneggia nella canzone.
Giusto. Il ricordo è il fulcro di questo brano. Ho scritto da innamorato a un ricordo: i corpi restano, le persone cambiano.
Hai buona memoria?
Sono uno che ricorda tutto. Agli amici rammento come erano vestiti dieci anni prima, ho una memoria di ferro che se faccio il metal detector suona.
Come si sta in pace con se stessi?
Devi essere più umano possibile, bisogna vedersi e non scriversi, occorre non mettere filtri su instagram e godersi il tempo insieme. Devi essere felice con te stesso.
Grande 2019 il tuo.
Un anno di grandi soddisfazioni lavorative e sofferenze umane, grazie alla musica ho superato un lutto pesante prima dell’estate. Mi ha aiutato a non pensare. Ci aggiungo altre delusioni sulla vita personale…il singolo è catartico.
Continui a creare?
Sto scrivendo tantissimo. Ho buttato giù un sacco di pezzi e ho basi interessanti pronte. Ora voglio portare in giro Allora Ciao per farlo conoscere. Ho un tour in preparazione che tra non molto. Spero di metterci anche una pausa: mi piace viaggiare a febbraio.
L'età media del tuo pubblico è cresciuta.
Ero in radio ha fare promozione e sono arrivati tre messaggi di persone sopra i 40 anni che mi davano del grande. Non ci sono abituato ai complimenti adulti. I genitori che apprezzano mi fanno piacere.
Ciò alza il tuo senso di responsabilità?
Quello lo ho da tempo. Ho una vita normale e responsabile, mi diverto al bowling e a giocare a calcio…poi ci sta la sera in discoteca. In passato ho fatto l'animatore e so cosa significa avere responsabilità.