Fiorella Mannoia in concerto a Reggio Emilia: info e scaletta

Fiorella Mannoia porta a Reggio Emilia il suo “Personale tour”: tutte le info sulla scaletta del concerto, orari e biglietti

Il viaggio di Fiorella Mannoia con il suo “Personale tour” sta per giungere al punto d’arrivo. Mancano solamente un paio di date prima della conclusione della tournée, che dalla scorsa primavera ha portato la cantante nei teatri più importanti d’Italia, dal nord al sud del paese. Il prossimo appuntamento in programma si terrà sabato 21 dicembre al Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia. Ecco tutte le info per arrivare preparati allo spettacolo: orari, biglietti e la possibile scaletta del concerto.

Fiorella Mannoia a Reggio Emilia: tutte le info sul concerto

La prossima tappa del “Personale tour” porterà Fiorella Mannoia sul palco del Teatro Municipale Romolo Valli di Reggio Emilia. L’appuntamento è per sabato 21 dicembre alle ore 21:00. Attualmente, potete trovare ed acquistare i biglietti per assistere allo spettacolo solo nei punti vendita autorizzati del circuito TicketOne, mentre le vendite online sono già chiuse. Salva disponibilità, i prezzi variano a seconda della posizione e tipologia del posto scelto e sono i seguenti: poltronissima 60 euro + diritti di prevendita, poltrona 56,52 euro + d.p., palchi A 50 euro + d.p., palchi B 40 euro + d.p., galleria 30 euro + d.p.. Il Teatro Romolo Valli si trova al civico numero 3 di Piazza Martiri del 7 luglio a Reggio Emilia, una delle più importanti piazze del centro cittadino. Dopo questa data emiliana, il “Personale tour” di Fiorella Mannoia si chiuderà con lo show all’Auditorium Parco della Musica di Roma (Sala Santa Cecilia), in calendario per sabato 28 dicembre.

La possibile scaletta del concerto

Durante il tour nei teatri 2019, Fiorella Mannoia ha presentato al pubblico il suo ultimo album “Personale”, pubblicato lo scorso 29 marzo. «”Personale” – dice Fiorella Mannoia – è un disco di speranza, è un disco d’amore nel senso più ampio del termine, con storie che nascono, storie che finiscono, storie per il prossimo. È un disco meno elettronico rispetto al precedente. “Il peso del coraggio” è una canzone necessaria – spiega l’artista romana – è nata dopo una lunga conversazione notturna al telefono con Amara, in cui abbiamo discusso per più di un’ora su quanto sia importante mettere in circolo l’amore. Mi ha chiamata cinque giorni dopo facendomi ascoltare questo brano, che mi ha colpito come un pugno nello stomaco». Durante il concerto del 21 dicembre al Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia, in scaletta sarà sicuramente presente il già citato singolo di lancio del disco, “Il peso del coraggio”, così come altri brani che lo compongono, tra cui “Imparare ad essere una donna”, “Riparare”, “Il senso”, “Penelope” e “Carillon”. Ampio spazio anche per i grandi successi di Fiorella Mannoia, canzoni indimenticabili come “Quello che le donne non dicono”, “Come si cambia”, “In viaggio”, “Le parole perdute”, “Che sia benedetta”. Tra i brani eseguiti nel corso del “Personale tour” ci sono anche alcune cover di grandi artisti italiani: “Sally” di Vasco Rossi, “Sempre e per sempre” di De Gregori, “Eri piccola così” di Fred Buscaglione, “Panama” di Ivano Fossati e “Povera patria” di Franco Battiato. Di seguito riportiamo la scaletta seguita da Fiorella Mannoia durante le precedenti date del “Personale tour” nei teatri; ricordiamo che le canzoni presentate a Reggio Emilia potrebbero subire delle variazioni in base alle scelte dell’artista.

  1. Il peso del coraggio
  2. Il senso
  3. I treni a vapore
  4. Imparare ad essere una donna
  5. Anna siamo tutti quanti
  6. Come si cambia
  7. Eri piccola così (Fred Buscaglione cover)
  8. Lunaspina
  9. Penelope
  10. Panama (Ivano Fossati cover)
  11. Povera patria (Franco Battiato cover)
  12. Carillon
  13. Nessuna conseguenza
  14. Riparare
  15. In viaggio
  16. Combattente
  17. Che sia benedetta
  18. Sally (Vasco Rossi cover)
  19. Siamo ancora qui
  20. Le parole perdute
  21. Sempre e per sempre (Francesco De Gregori cover)
  22. Quello che le donne non dicono
  23. Il cielo d’Irlanda