Giovanni Allevi, la carriera e i successi

La carriera e i più grandi successi di Giovanni Allevi, compositore di musica classica contemporanea

In oltre venti anni di carriera, Giovanni Allevi si è imposto come compositore di successo di musica classica contemporanea, così come ama definirsi. Diplomatosi in pianoforte e in composizione rispettivamente al conservatorio F. Morlacchi di Perugia e al conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, riesce ad entrare nel mondo della musica grazie a Saturnino, amico d’infanzia e coetaneo. Il bassista lo spinge a trasferirsi da Ascoli Piceno a Milano e gli permette di pubblicare il suo primo album: “13 dita”. Il progetto discografico è prodotto dallo stesso Saturnino e vede la supervisione di Jovanotti e della sua etichetta discografica Soleluna. Tra loro scatta la scintilla e così Allevi collabora alla realizzazione dell’album “Il Quinto Mondo – Lorenzo 2002” oltre a partecipare ai tour “L’Albero” e “Il Quinto Mondo Tour”.

Le collaborazioni pop e i riconoscimenti

Il nome di Giovanni Allevi, ma soprattutto le sue composizioni, iniziano a farsi conoscere in tutto il mondo. Nel 2003 dà vita all'opera dal vivo “La favola che vuoi” e pubblica l’album Composizioni. L’anno successivo si esibisce in un lungo tour internazionale con tappe anche ad Hong Kong e New York. Il suo talento viene apprezzato anche dal punto di vista didattico, tiene seminari a Stoccarda e insegna Educazione Musicale. Nel 2005 arriva il successo commerciale grazie al brano “Come sei veramente” scelto da Spike Lee per un famoso spot. L’impatto è sensazionale e Giovanni Allevi aumenta la sua produzione musicale. In quattro anni pubblica tre album: “Joy”, “Evolution” e “Alien” senza mai dimenticare l’attività live, sempre più fondamentale per portare le sue composizioni in giro per il mondo.

Nel frattempo però continua ad avere contatti frequenti con la musica pop. Dopo la collaborazione con Jovanotti, lavora con Ligabue, Claudio Baglioni e Simone Cristicchi. Nel settembre 2007 scrive e presenta “L'Inno alle Marche” in occasione della visita di Papa Benedetto XVI a Loreto all'Incontro nazionale dei giovani. Il 21 dicembre 2008 ha tenuto il concerto di Natale presso l'aula del Senato della Repubblica Italiana dirigendo l'orchestra sinfonica de "I virtuosi italiani". Infine nel 2015 ha composto  l’Inno della Serie A “O generosa” che viene diffuso negli stadi all'inizio di ogni partita. Tra i riconoscimenti più prestigiosi è stato anche insignito della nomina di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana e del Premio America.

Gli album e i grandi successi

Dal 1997 sono 16 gli album pubblicati da Giovanni Allevi, 10 in studio, 2 live e 4 raccolte. Un’artista che ha saputo imporsi con una musica accattivante che ha spesso destato dibattiti tra gli esponenti più importanti del genere classico. A prescindere dalle critiche, Giovanni Allevi ha il merito di aver portato parte della musica classica anche nel genere pop, soprattutto dal punto di vista commerciale. Lo si evince dal successo dei suoi album, sempre presenti nella top ten ad ogni uscita. Tra i suoi brani più importanti ci sono “Come sei veramente”, “Portami via”, “Back to Life”, “L’orologio degli dei”, “Foglie di Beslan”, “Angelo Ribelle” e soprattutto l’ipnotica “Go with the flow”.