Sting, Bocelli e Amii Stewart in concerto per i 60 anni di Griminelli

Una parata di star al PalaBigi di Reggio Emilia per la festa benefica del celebre flautista

Si è concesso un’autentica parata di stelle Andrea Griminelli per celebrare i suoi 60 anni. Il celebre flautista porterà al PalaBigi di Reggio Emilia, non lontano dalla sua natia Correggio, un nutrito gruppo di star della musica italiana ed internazionale. Insieme a lui sul palco mercoledì 20 novembre artisti del calibro di Andrea Bocelli (che aveva accompagnato questa estate in concerto a Taormina), Sting (col quale aveva collaborato già nel 2001 all’interno di un suo disco), Amii Stewart, Renato Zero, Zucchero (del quale è stato ospite per il concerto-evento del 2014 al Madison Square Garden), Irene Fornaciari, Gheorghe Zamfir, Sumi Jo e Beppe Carletti (con cui ha condiviso intensi momenti di amore per la musica). E le sorprese potrebbero non finire qui. Il palazzetto reggiano ha visto esaurire i posti in pochissime ore dalla messa in vendita: un sold out annunciato con star di questo calibro. Il concerto coinciderà con la Giornata Universale dei Diritti dell'Infanzia dell'Onu, che sarà celebrata sul palco con un coro di voci bianche di 50 bambini. Insieme a loro un coro di 150 elementi accompagnati dall'Orchestra Sinfonica Stradivarius. L’incasso della serata sarà devoluto alle associazioni Core, Apro, Mire e l'Associazione Sol Azul.

“Nessun dorma”, il nuovo album di Andrea Griminelli

Non solo un concertone ma anche un nuovo disco. In occasione dei suoi 60 anni, Griminelli rilascerà per Decca Universal "Nessun Dorma", che raccoglie le più grandi arie d'opera arrangiate per flauto e orchestra. Ad accompagnarlo l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Repubblica Ceca, diretta da Marcello Rota. Il disco uscirà poco dopo il concerto, venerdì 22 novembre. Questa la tracklist completa:

  1. Largo al factotum (Il barbiere di Siviglia)
  2. Mon cœur s'ouvre à ta voix (Samson et Dalila)
  3. Méditation (Thaïs)
  4. Addio del passato (La traviata)
  5. Madamina il catalogo è questo (Don Giovanni)
  6. Una voce poco fa (Il barbiere di Siviglia)
  7. Ebben? Ne andrò lontana (La Wally)
  8. Donna non vidi mai (Manon Lescaut)
  9. Der Hölle Rache (Die Zauberflöte)
  10. O mio babbino caro (Gianni Schicchi)
  11. Che gelida manina (La bohème)
  12. Mi chiamano Mimì (La bohème)
  13. Ombra mai fu (Serse)
  14. Flight of the Bumblebee (The Tale of Tsar Saltan)
  15. Pourquoi me réveiller? (Werther)
  16. Lascia ch'io pianga (Rinaldo)
  17. Nessun dorma (Turandot)
  18. Duo des fleurs "Sous le dôme épais" (Lakmé)
  19. Ruhe Sanft (Zaide)

La straordinaria carriera di Andrea Griminelli

Andrea Griminelli è uno dei musicisti italiani più apprezzati nel mondo. Già a 25 anni la sua fama è tale da farlo esibire all’Opera di Chicago accompagnando nientemeno che Luciano Pavarotti. Proprio il sodalizio col maestro gli dà la notorietà internazionale. Sempre nel 1984, con Pavarotti si esibisce anche al Madison Square Garden di New York e da lì in avanti nasce una collaborazione che cresce negli anni successivi: basti pensare ai concerti all'Hyde Park di Londra nel 1990, al Central Park di New York nel 1993, sotto la Torre Eiffel di Parigi e nella Piazza Rossa di Mosca nei quali alla musica classica si accostavano brani di rock e pop music. Nel 1991, appena trentaduenne, è già insignito dal Presidente della Repubblica dell’onorificenza di Cavaliere, mentre nel 2003 è diventato Ufficiale al merito della Repubblica italiana.