Elisa e Coez in concerto, cambio location in Sicilia

Annullati i concerti di Coez, Elisa e Marco Mengoni previsti ad Acireale. Si fa strada l’ipotesi Catania

Una nota ufficiale del Comune di Acireale ha annunciato l’annullamento dei concerti di Marco Mengoni, Coez ed Elisa. Un colpo di scena che aveva spaventato i fan dei tre artisti che già pregustavano mesi all’insegna della grande musica italiana. L’impossibilità di mettere a disposizione la struttura è stata ufficializzata dopo lunghe trattative che hanno portato ad un nulla di fatto. Con questa nota il Comune ha messo un punto alla vicenda. “In data odierna il Presidente della prima sezione del Tribunale di Catania, sul ricorso per accertamento tecnico preventivo sul Palasport di contrada Tupparello, promosso dalla società Multisport S.r.l., ha rigettato la richiesta del Comune finalizzata all’esecuzione di un accertamento per gradi, al fine di eseguire alcuni interventi minimi per ottenere l’assenso da parte della commissione di vigilanza sui pubblici spettacoli”.

Il PalaCatania ospiterà i concerti di Coez ed Elisa

I concerti annullati sono quelli di Marco Mengoni previsti per il 28 e 29 novembre, Elisa in programma il 6 dicembre e Coez che doveva salire sul palco in data 7 dicembre. Il sindaco di Acireale, Stefano Alì, ha chiarito che si tratta di un problema nato per l’opposizione alla possibilità di trovare un accordo tra le parti. C’è però una nota del promoter che riaccende la speranza e che apre alla possibilità di vedere gli spettacoli di Coez ed Elisa al PalaCatania di Catania. Il cambio di location non ha incontrato difficoltà e c’è ampia disponibilità per permettere gli spettacoli. “Con i produttori dei tour stiamo già lavorando alle nuove date”, queste le parole che però hanno creato scompiglio per i fan che avevano già prenotato viaggi e alberghi per le date precedentemente fissate. In merito ai concerti di Elisa e Coez è previsto il rimborso del biglietto e anche per qualsiasi decisione in merito ai due concerti sold out di Marco Mengoni. Rimangono da capire quali siano i tempi di attesa per conoscere le sorti dei prossimi concerti, che dovrebbero arrivare a stretto giro di ore.

La petizione per recuperare il Pal’Art Hotel di Acireale

Ha però destato comunque scalpore la chiusura dell’unico palasport che ospitava musica dal vivo in Sicilia. Nelle ultime settimane alcuni appassionati hanno dato vita ad una raccolta firme che ha subito raggiunto oltre 3500 persone. Il comitato ha scelto questa strada per far luce su un grave problema che affligge la Sicilia: “Al Nord si inaugura un’altra nuova arena come quella dei Campovolo, noi perdiamo l’unico grande spazio al coperto per i concerti”. La speranza è che le problematiche si possano risolvere almeno in primavera quando è previsto il concerto di Modà: “Abbiamo ereditato una cattiva gestione dell’impianto e una vicenda molto ingarbugliata - dice il primo cittadino di Acireale - speriamo di riparare i danni a gennaio e garantire il resto della stagione concertistica". Queste intanto le parole di Live Nation in merito alla vicenda: “Abbiamo ricevuto comunicazione definitiva da parte del Comune di Acireale circa l’indisponibilità del Pal’Art Hotel, dove erano programmati i concerti di Marco Mengoni nelle giornate di giovedì 28 e venerdì 29 novembre. Tale indisponibilità, non nota nel momento in cui sono stati messi in vendita i biglietti, deriva da danni che la struttura ha subito dopo l’estromissione della precedente gestione”. L’azienda sottolinea come nelle prossime ore verranno vagliate tutte le possibili soluzioni.