Shaggy, le canzoni più famose

Shaggy
@Getty Images

Le canzoni più famose di Shaggy, artista giamaicano-americano che deve il successo al brano “Boombastic”

Orville Richard Burrell, noto soprattutto con il nome d'arte Shaggy, è un artista fusion reggae giamaicano-americano e deve il suo nome a Shaggy Rogers, il famoso personaggio dei cartoni animati della serie televisiva di successo Scooby-Doo. Ha iniziato la sua carriera musicale nel 1992 e ha prodotto numerosi successi internazionali tra cui "Boombastic", "Angel" e "It Wasn't Me". Durante la sua carriera, Shaggy ha lavorato come musicista, cantautore e deejay. Davvero curiosa la storia di questo artista che durante il periodo liceale e al college si interessò molto ai corsi di canto. Decise però poi di arruolarsi nei marines. Dopo aver prestato servizio in Arabia Saudita durante la guerra del Golfo Persico, Shaggy perfezionò la sua voce e iniziò la carriera di cantante subito dopo aver lasciato l’esercito. Dopo numerose hit internazionali, l’artista ha instaurato una collaborazione di successo con Sting che ha portato alla realizzazione dell’album “44/876”. Il disco è ispirato alla musica e alla cultura della Giamaica. Per conoscere meglio la carriera di Shaggy, diamo uno sguardo alle canzoni più famose

  • Boombastic
  • It Wasn’t Me
  • Angel
  • Hey Sexy Lady
  • Don't Make Me Wait

Boombastic

Utilizzato in uno spot entrato nella storia della pubblicità, “Boombastic” è una canzone scritta da Shaggy e Robert Livingston e che ha fatto conoscere l’artista in tutto il mondo. Un tormentone assoluto e uno dei primi brani a diventare popolare grazie alla tv. Negli Stati Uniti il brano ha venduto oltre un milione di copie, ed è universalmente riconosciuto come quello più "ricordato" di Shaggy. “Boombastic” deriva dal termine inglese desueto "bombast" che descrive un oggetto imbottito di cotone e sottolinea la morbidezza che il protagonista della canzone dichiara. Il brano ha venduto oltre 400 mila copie nel Regno Unito, mentre in Francia circa 200 mila copie.

It Wasn’t Me

A distanza di cinque anni dallo strepitoso successo di “Boombastic”, Shaggy pubblica “It Wasn’t Me” come primo estratto dal quinto album in studio Hot Shot. Il brano vede la partecipazione di Rikrok e racconta la storia di un uomo che chiede consiglio ad un amico su come comportarsi con la fidanzata. La canzone ha raggiunto il primo posto negli Stati Uniti, in quasi tutta Europa e in Australia ed è il più grande successo commerciale del cantante giamaicano.

Angel

Dopo “It Wasn’t Me”, Shaggy conquista nuovamente le classifiche di tutto il mondo con il brano “Angel”. Una canzone d’amore che vede la partecipazione del cantante barbadiano Rayvon. Il brano utilizza la linea di basso del brano “The Joker” della Steve Miller Band del 1973, oltre ad interpolare buona parte del brano “Angel of the Morning” di Merrilee Rush del 1968.

Hey Sexy Lady

In collaborazione Brian e Tony Gold, Shaggy pubblica “Hey Sexy Lady”, brano che anticipa l’uscita dell'album Lucky Day del 2002. La canzone non riesce a conquistare gli Stati Uniti, ma in Europa raggiunge la top 10 di quasi tutti i Paesi

Don't Make Me Wait

Dal sodalizio artistico con Sting, nasce “Don’t Make Me Wait”, brano che anticipa l’album “44/876”.  Sting ha spiegato così la sua collaborazione: “La cosa più importante per me in ogni tipo di musica è la sorpresa”.