Chi è Aiello, giovane cantautore cosentino

Con “Arsenico” e “La mia ultima storia” ha raggiunto il successo sperato. Ora Aiello lancia il suo primo album

Ha sbaragliato le classifiche dei brani più ascoltati in radio e streaming con "Arsenico", conquistando il disco d'oro. La sua nuova canzone "La mia ultima storia" si prepara a diventare una hit dell'autunno 2019. Aiello, è il cantautore del momento. Pronto a sfidare Ultimo, recordman con il suo tour negli stadi, scopriamo insieme chi è Aiello, come sono nate le sue canzoni e la passione per la musica.

Gli inizi e l’esperienza in Australia

Aiello, all'anagrafe Antonio Aiello, è nato a Cosenza il 26 luglio 1985. Fin da piccolo è cresciuto a ritmo rhythm and blues. La vocazione per la musica è nata, infatti, ascoltando i più grandi della scena soul come Barry White, Stevie Wonder, Whitney Houston e Luther Vandrossper. La passione per la musica si è evoluta nella voglia di esprimersi con voce e piano e già a 10 anni ha iniziato a studiare pianoforte e violino. Dopo diverse esibizioni, inizia a 16 anni a comporre le sue melodie, iniziano a nascere i primi testi e così le canzoni di Aiello prendono vita. Il background è il soul di cui si è nutrito, arricchite dalla grinta del sound pop-rock, le parole compongono poesie in musica. La prima canzone di Aiello "parlava di un angelo con i capelli biondi, un amore del liceo, non corrisposto, che aveva la potenza delle onde del mare". Il cantautore oltre alla musica ha anche nel cuore un'altra passione, il mare che da sempre ispira i suoi brani "quasi sempre c’è il mare nelle mie canzoni, il mare è da sempre un compagno di vita, è importante per me" ha dichiarato l'artista. Laureatosi brillantemente in Scienze della Comunicazione e specializzatosi in Economia, ha continuato a comporre sognando i grandi palcoscenici. Nel 2011 invia un brano inedito al Festival di Sanremo, viene selezionato su più di 700 cantanti per partecipare alle audizioni, giungendo fino ai primi 50. Aiello capisce così che ha bisogno di ampliare le sue esperienze di vita, da trasformare in linfa per le sue canzoni. Parte alla volta dell'Australia, per mesi vive a Sidney. Con una band locale inizia a reinterpretare i brani della tradizione musicale italiana e inglese. Le sue cover conquistano il pubblico in una serie di concerti che Aiello ricorda ancora con emozione. Esperienza breve ma intensa che segnerà per sempre la sua carriera.

Il ritorno in Italia e il successo di Aiello

Tornato a Roma comprende che il grande amore della sua vita è la musica. Il 21 ottobre del 2011 viene pubblicata la prima canzone di Aiello "Riparo", trasmessa subito da 100 radio e visualizzata in breve tempo da migliaia di ascoltatori su YouTube. Poco dopo conquista la partecipazione alle selezioni di SanremoSocial con il singolo "Vorresti Gridare". Il web lo supporta ma non riesce ad essere tra i 6 partecipanti. Aiello non si arrende continua ad inseguire il suo sogno credendo fortemente nella sua musica, continua a comporre e a proporre i suoi brani. Ancora nel 2011 è tenuto a battesimo da Maurizio Costanzo, protagonista della trasmissione televisiva condotta dal noto giornalista "Di che talento sei". Attualmente le date dei concerti di Aiello il 28 novembre a  Milano e il 7 dicembre a Roma sono sold out. Travolto dal successo della sua canzone "Arsenico", Aiello non ha mai dimenticato le sue origini "compongo da sempre traendo ispirazione dalla vita quotidiana, da una passeggiata, un caffè, da un tg. Emozioni semplici". Fotogrammi sparsi della vita del cantautore sono il fulcro di "Ex Voto" l'ultimo album di Aiello. L'album "è un vissuto mio che provo a rendere altrui. Tendo a essere vero" ha dichiarato il cantautore in un'intervista al portale di Sky Tg 24, dove ha rivelato particolari inediti sulle sue storie d'amore.