Tommaso Paradiso lascia Thegiornalisti: le ragioni dello scioglimento

Tommaso Paradiso ha dato l’annuncio su Instagram: «I Thegiornalisti per quel che mi riguarda non esistono più»

Thegiornalisti, le cinque canzoni più famose

Ieri, 17 settembre, è stata una serata alquanto movimentata per i Thegiornalisti: Tommaso Paradiso ha annunciato ai fan la sua decisione di lasciare la band. La notizia è stata data tramite una serie di storie Instagram, direttamente dal profilo dell’ormai ex frontman. Dopo pochi minuti è arrivata la risposta di Marco Antonio Musella (Marco “Rissa” sui social): il chitarrista del gruppo ha affermato che i Thegiornalisti continueranno anche senza Paradiso.

Le dichiarazioni di Tommaso Paradiso

Già da questa estate, prima del loro concerto al Circo Massimo di Roma (7 settembre), hanno iniziato a circolare varie voci sulle tensioni interne ai Thegiornalisti e su un loro possibile scioglimento. Le ipotesi di crisi sono state recentemente avvalorate dal fatto che la band avesse due manager e due uffici stampa, con il compito di seguire separatamente Tommaso Paradiso, da una parte, e Marco Musella e Marco Primavera, dall’altra. Nonostante le varie smentite da parte dei componenti del gruppo, ecco arrivare il botto finale: Paradiso ha annunciato di aver lasciato i Thegiornalisti. Per ora nessun comunicato ufficiale. Il frontman ha condiviso la sua decisione tramite varie storie Instagram dal suo profilo personale, annunciando l’imminente arrivo di una nuova canzone pubblicata soltanto a suo nome. Ecco le sue parole: «Tra qualche giorno uscirà una nuova canzone. Non uscirà come Thegiornalisti ma come Tommaso Paradiso. D’ora in poi tutto ciò che scriverò e canterò non sarà più Thegiornalisti ma Tommaso Paradiso. È giusto che sia così. È stata una fantastica avventura che ci ha portati fino al Circo Massimo, ma sapete meglio di me, o come me, che le storie nella maggior parte dei casi non sono eterne. È inutile che vi stia a raccontare le dinamiche per le quali si è arrivati a questa conclusione. I problemi ce li teniamo per noi, a voi deve rimanere tutto l’amore che in questi anni abbiamo condiviso insieme» e continua «Ho scritto e cantato ogni singola nota e ogni singola parola di tutto ciò che fino a oggi avete ascoltato. Continuerò a farlo, continuerò a farlo come Tommaso Paradiso. Sono stati, questi ultimi, mesi molto difficili; sono stato in silenzio; volevo che il Circo Massimo fosse una grande festa e non un funerale. Ripeto, credo che non sia nobile spiegarvi il come e il perché di tutto questo. Se un giorno sarò dagli eventi costretto a dare spiegazioni lo farò. Per ora, vi basti solo sapere che sono stato male. E per vivere bisogna stare bene, trovarsi in armonia, altrimenti un sogno può diventare un incubo». Tommaso Paradiso ha concluso dicendo: «I Thegiornalisti per quel che mi riguarda non esistono più. Ma esistono le canzoni, sempre e solo quelle» e precisando «Ho scritto tutto, testi e musica, di ogni singola canzone da “Io non esisto” a “Maradona y Pelé”. Continuerò a cantarle dal vivo, a farvele ascoltare e a farvele gridare».

La risposta di Marco “Rissa” Musella

Dall’altra parte, arriva subito la risposta (sempre tramite storie Instagram) di Marco “Rissa” Musella. Il chitarrista dei Thegiornalisti afferma la volontà di continuare l’avventura della band senza Paradiso: «La decisione di un componente non può vincolare gli altri due. I Thegiornalisti continueranno! Chi decide autonomamente di andar via può andare a cercare di guadagnare più soldi da solo. Poi se ognuno può scrivere quello che vuole sui social, io dichiaro di aver scritto tutte le canzoni dei Rolling Stones». Qualche ora più tardi ha aggiunto: «In molti segnalate che non riuscite a commentare la pagina Instagram dei Thegiornalisti. Non è nostra intenzione togliervi il diritto di parola e di opinione. Purtroppo, come nella story precedente, sono costretto a scrivere dal mio profilo privato che ci hanno tolto le password e né io né Marco (Primavera, ndr.) possiamo entrare e sbloccare i commenti. Mi dispiace ragazzi».