"Ti volevo dedicare", il nuovo brano di Rocco Hunt con J-Ax: il testo

Rocco Hunt
@Getty Images

"Ti volevo dedicare" è uno dei brani che fanno parte di "Libertà", nuovo album di Rocco Hunt e che vede la partecipazione di J-Ax e dei Boomdabash

Rocco Hunt, le cinque canzoni più famose

Rocco Hunt ha pubblicato il 30 agosto il nuovo album “Libertà”. Il progetto discografico vede la partecipazione di numerosi ospiti come Clementino, Achille Lauro, Neffa, Gemitaiz e Speranza. Tra gli artisti presenti ci sono anche J-Ax e i Boombadash che duettano con il rapper nel brano “Ti volevo dedicare”. La canzone è stata scritta dallo stesso Rocco Hunt, J-Ax, Federica Abbate e Stefano Tognini. Si tratta di una delle collaborazioni più interessanti dell’album e che ha subito attirato l’attenzione dei fan grazie al ritmo travolgente, al ritornello accattivante e alla presenza di J-Ax e Boomdabash, grandi protagonisti dell’estate 2019 con “Ostia Lido” e “Mambo Salentino”. Il gruppo ha già collaborato con Rocco Hunt, infatti il rapper è tra gli autori di “Per un milione”, grande successo discografico presentato al Festival di Sanremo 2019 e che ha conquistato il triplo disco di platino.

“Ti volevo dedicare”, il testo

Questo il testo del brano “Ti volevo dedicare” di Rocco Hunt con J-Ax e i Boomdabash:

Ho una cosa da dirti da tempo

Ma non ho mai trovato il momento

Potrei farlo qui, non mi importa se

Questa gente mi guarda ridendo

Giuro l'altra notte è stato bello

Non esci più dal mio cervello

Non basterebbe un solo anello

Tu vali più di ogni gioiello

E chissà se

Quando parti poi ritorni qui da me

E dimmi se

Questo sentimento vale anche per te

Balla finché

Rimanendo ad occhi chiusi

Mi dai un bacio e poi ti scusi

Resta qui solo un secondo in più perché

Ti volevo dedicare, mille canzoni scritte

Una chitarra da accordare, in quelli notti

Fino a quando sale, sale il sole e perdi il conto delle ore

Ti volevo dedicare quello che provo e non so cos'è

Eh, eh, eh eh eh eh, eh, eh

Quello che provo

Non diciamo per sempre perché mai nulla dura in eterno

Se credi troppo nei sogni poi ti risvegliano sul più bello

Tutto sembra un déjà vu

Mille parole alla TV

Coca Cola e Malibu

Balliamo come una tribù

E chissà se

Quando parti poi ritorni qui da me

E dimmi se

Questo sentimento vale anche per te

Balla finché

Rimanendo ad occhi chiusi

Mi dai un bacio e poi ti scusi

Resta qui solo un secondo in più perché

Ti volevo dedicare, mille canzoni scritte

Una chitarra da accordare, in quelli notti

Fino a quando sale sale il sole e perdi il conto delle ore

Ti volevo dedicare quello che provo e non so cos'è

Eh, eh, eh eh eh eh, eh, eh

Quello che provo

Non so fare serenate, sere nere, ne sais rien

Non seguo la moda ma ritorno, vinile

Non so se Maradona era meglio di Pelé

Ma il calcio femminile è di sicuro più virile

Donne contro maschi, servono entrambi

Anche se diversi come gli occhi degli Husky

Amo gli incostanti, parti come Heidi

Ti spogli come Miley, tutta fatta come Billie Eilish

Quando sei vicina sei polemica (oh)

Quando sei lontana sei l'America

Fai scorrere sangue nella mia vena poetica

Come Lucio Dalla parte una mia mano che ti fa una dedica

Penso a te e le parole escono in metrica

È facile trovarle come l'erba su Telegram

Qui le bugie sono in vendita

E tu sei il siero della verità, meglio del Pentotal

La sensazione che a volte mi sale

È che stiamo bene come spiagge e mare

E come barche all'orizzonte, ci perdiamo tra le onde

Bene e male si confonde, tra le nostre ombre

Whoa, whoa

Fino a quando sale il sole, perdi il conto delle ore

Ti volevo dedicare quello che provo e non so cos'è

Eh, eh, eh eh eh eh, eh, eh

Quello che provo non so cos'è, whoa

Ti volevo dedicare quello che provo e non so cos'è