Le 5 canzoni più famose di Toto Cutugno

Inserire immagine
Toto Cutugno 
@Getty Images

Il cantautore toscano ha firmato pezzi importanti della nostra musica sia come autore che come cantante. E' il quarto artista italiano più venduto nel mondo dopo Patty Pravo, Mina e Adriano Celentano. Scopri le sue cinque canzoni più famose

Toto Cutugno, imprevisto durante il concerto a Kiev: uomo sale sul palco

Toto Cutugno festeggia  76 anni il 7 luglio. Vi raccontiamo i cinque tra i brani di maggior successo di Toto Cutugno.

Molto apprezzato all’estero e soprattutto nei paesi est europei e in Russia, Toto Cutugno ha raggiunto il culmine del suo successo negli anni Settanta e Ottanta sia come interprete dei propri brani che come produttore e autore di canzoni per altri. Ha partecipato più volte al Festival di Sanremo vincendolo nel 1980, con la conduzione di Claudio Cecchetto e Roberto Benigni, con Solo noi.

Negli ultimo anni è richiestissimo nei paesi dell'Est europeo. Lo scorso marzo è rimasto coinvolto in un episodio che ha fatto molto discutere in quanto a ridosso di un suo concerto a Kiev un gruppo di deputati ha chiesto ai servizi di sicurezza di impedirgli di esibirsi per le sue presunte posizioni filorusse nonché per l’amicizia che lo lega a Putin. Fortunatamente il concerto del 23 marzo si è tenuto regularmente e l’irruzione sul palco di un uomo durante l'esecuzine de L’italiano è stata accolta senza troppe ansie.

Ecco, secondo noi, le cinque canzoni simbolo di Toto Cutugno.

  • Solo noi 
  • Voglio andare a vivere in campagna
  • Litaliano
  • Le mamme
  • Gli amori

Solo noi

Nel 1980 il brano, prodotto da Cristiano Minellono, gli è valso la vittoria a Sanremo posizionandosi davanti a Pupo con Su di noi e a Morandi con Mariù. Rimase nella top ten per mesi piazzandosi diciottesimo nella classifica generale dei singoli più venduti.

Voglio andare a vivere in campagna

Presentata al Festival di Sanremo nel 1995, la canzone scritta e prodotta da lui, non fu molto apprezzata e non divenne mai singolo. Si classificò solo diciottesima su venti brani in gara ma il tempo diede ragione a Cutugno e oggi resta una delle sue canzoni più amate.

L’italiano

L’Italiano è in assoluto la canzone simbolo di Toto Cutugno e che di fatto l’ha reso famoso nel mondo. Il brano, scritto da Cristiano Minellono, fu proposto inizialmente a Celentano che però si rifiutò di inciderlo. Dopo qualche anno Toto Cutugno la scelse per presentarlo a Sanremo nel 1983 e arrivò quinto. L’italiano risultò il brano italiano più venduto all’estero in quell’anno ed è ancora oggi uno dei più venduti in assoluto nella storia della nostra musica leggera.

Le mamme

Dopo due anni di fermo dal Festival di Sanremo, Toto Cutugno decide di presentarsi nel 1989 con Le Mamme. Quell’edizione ebbe molto successo grazie agli artisti che vi parteciparono e malgrado la conduzione fu affidata a quattro figli d’arte: Rosita Celentano, Paola Dominguin, Danny Quinn e Gianmarco Tognazzi. Toto Cutugno si classificò al secondo posto dietro alla coppia Fausto Leali e Anna Oxa.

Gli amori

Scritto da Fabrizio Berlincioni, Toto Cutugno e Depsa e interpretato dallo stesso Cutugno, Gli Amori fu presentato in gara al Festival di Sanremo 1990, dove si classificò secondo. A distanza di quindici anni Gli Amori è stato scelto come colonna sonora del film Non ti muovere diretto da Sergio Castellitto.