Ligabue lo ammette su Facebook: il tour non vende come pensavano

Inserire immagine
@Getty Images

"In alcuni stadi , a questo giro, l’affluenza di pubblico è inferiore alle previsioni dell’agenzia" ha ammesso il rocker di Correggio

Ligabue racconta lo Start Tour Ligabue, ciò che c'è da sapere su Start

In un mercato discografico che - tendenzialmente - galoppa alla ricerca dell’annuncio del sold out a tutti costi (spesso anche a costo di svendere e/o regalare decine e decine di biglietti) l’eccezione rappresentata da Liciano Ligabue è di quelle da tenere bene a mente.

Qualche giorno dopo il primo live di Bari, datato 14 giugno, il rocker di Correggio ha pubblicato un post sui propri canali social in cui ha spiegato che lo Start Tour appena partito sta andando - quantomeno dal punto di vista dell’agenzia - al di sotto delle aspettative.

Ligabue: lo spostamento del palco a Bari


In effetti, l’edizione barese de «Il quotidiano italiano» aveva sottolineato che - proprio per contenere il numero di biglietti rimasti senza compratore (pare 20.000: 30.000 sono stati quelli smerciati, a fronte dei 50.000 previsti) - il palco era stato spostato in avanti all’altezza delle curve, così da ridurre il parterre e le tribune numerate. 

Un cambiamento che aveva creato più di un disagio, considerando che qualcuno aveva già comprato i posti in questione e se li è visti cambiare tramite una mail, arrivata nei giorni antecedenti l’evento.

Ligabue: il discusso post su Facebook


"Ciao ragazzi, come va?” ha esordito Ligabue rivolgendosi direttamente ai fan, quasi si trattassero di amici di vecchia data.

Subito dopo è entrare nel merito del discorso: “Allora: il tour è cominciato e se da un lato è vero che in alcuni stadi, a questo giro, l’affluenza di pubblico è inferiore alle previsioni dell’agenzia, dall’altro è anche vero che l’altra sera a Bari è stato meraviglioso ritrovarvi con tutta quella energia e passione e bellezza che solo voi sapete sprigionare. Ne avevo bisogno visto che da un anno e mezzo non vi avevo davanti”. 

Ligabue: il grazie ai fan

Quindi, ha ringraziato e tranquillizzato i fan: “Ora, dopo la paura di non poter più cantare del 2017, è fantastico sentire la mia voce a pieno regime anche se (fortunatamente) sommersa dalle vostre”. 

“La produzione (e quindi lo spettacolo) che stiamo portando in giro è una delle nostre migliori di sempre (e non verrà ridotta in nessuna situazione), la band è in formissima e il cantante c’ha più voglia che mai”.