Dal Teatro Romano all'Arena, Ron incanta Verona con Lucio!!

Inserire immagine

Lucio!! è il disco live di Ron  registrato lo scorso giugno al Teatro Romano di Verona  contenente una serie di duetti unici ed emozionanti interpretati dalle grandi voci della musica italiana. Sempre a Verona , in coccasione dei Seat Music Awards , l'intervista

(@BassoFabrizio
Inviato a Verona)

Occorre delicatezza per avvicinarsi a Lucio Dalla. Occorre rispetto per confrontarsi con un repertorio così imponente. Entrambi i requisiti confluiscono in Ron che ha pubblicato Lucio!!, il disco live registrato nel giugno 2018 al Teatro Romano di Verona (https://SMI.lnk.to/Ron_LucioLIVE), contenente una serie di duetti unici ed emozionanti interpretati dalle grandi voci della musica italiana in un luogo di eccezionale suggestione. Fanno parte del progetto, tra gli altri, Massimo Ranieri, Fiorella Mannoia, Alice, Serena Autieri, Luca Carboni, Paola Turci, Gigi D’Alessio e Ornella Vanoni. Sempre a Verona, ma questa volta all'Arena in occasione dei Seat Music Wards 2019 lo ho intervistato.

Nel titolo c'è un doppio punto esclamativo: Dalla!!. Perché?
Il doppio punto è perché avevo fatto un disco in occasione dell'inedito di Lucio Dalla che ho portato a Sanremo.
Dunque ti sei dato una seconda opportunità.
Bisognava cogliere l'occasione per quella serata al Teatro Romano cui hanno partecipato vari artisti che hanno fatto con me nove duetti.
Ancora oggi trasudi soddisfazione.
Vero. Sono venuti così bene che dovevano uscire.
Ok, ma la punteggiatura?
Perché è il secondo lavoro in questa direzione.
E ora lo porti in tour.
Ho già iniziato e proseguirò tutta l’estate. E' una grande gioia fare questo spettacolo che alterna momenti emozionanti ad altri più leggeri.
Il filo conduttore?
Racconto Lucio da quando era bimbo fino a quando è rimasto tra noi. Canzoni e immagini.
Come hai scelto i duetti e i brani?
Ammetto che sono venuti molto istintivamente. Ho optato per quelle cui ho collaborato di più come arrangiatore e autore.
Prossimo passaggio?
Ho cose da parte, sto scrivendo ancora: per il 2020 punto a un progetto di inediti.
Un anno importante il 2020.
Sì, fanno 50 anni di carriera.
Hai molto giovani sotto il palco.
Lo so e li vedo. Mantengono un grande silenzio e rispetto. Credo che Lucio sia uno degli artisti più strani, particolari, unici.
Gli sarebbe piaciuta tutta questa umanità?
Lucio non si sarebbe infastidito per nulla, gli piaceva mescolarsi con qualunque persona, cosa o animale.
I social cancellano un po' i sentimenti?
Io faccio un po’ fatica con i social a volte sembra di raccontare sempre la stessa storia.
In realtà non è così.
Credo che ci siano ancora tante cose da dire, bisogna non accontentarsi.