Le canzoni scritte da Giuliano Sangiorgi per altri artisti

Giuliano Sangiorgi
@Getty Images

Adriano Celentano, Mina, Patty Pravo e Laura Pausini sono solo alcuni degli artisti che hanno interpretato canzoni scritte da Giuliano Sangiorgi

«Funziona così: quando un collega che stimo e che mi piace umanamente mi chiede se ho qualcosa per lui, la richiesta rimane nella mente e nel cuore, finché, magari dopo molto tempo, sento di avere l’idea giusta». In un’intervista rilasciata qualche anno fa, Giuliano Sangiorgi, frontman dei Negramaro, aveva raccontato come si approccia alla scrittura dei brani per altri artisti. L’autore e cantante del gruppo salentino ha attirato fin da subito tantissimi colleghi per la sua capacità di scrittura. Una passione che lo ha spinto anche a pubblicare il romanzo “Lo spacciatore di carne", uscito nel 2012. Soprattutto negli anni di pausa tra un album e l’altro dei Negramaro, Giuliano Sangiorgi ha spesso dedicato la sua attenzione ad altri artisti e colleghi mettendosi a disposizione come autore a tutto tondo. Grazie ad una predisposizione naturale e ai tantissimi rapporti stretti con gli altri, il frontman salentino ha scritto brani per altri cantanti fin dal 2004, un anno prima di debuttare al Festival di Sanremo nella categoria giovani con “Mentre tutto scorre”, canzone diventata tra le più importanti della carriera dei Negramaro.

Il debutto con Bocelli e il successo di Malika Ayane

Il debutto di Giuliano Sangiorgi come autore arriva grazie ad Andrea Bocelli che sceglie la canzone “Le parole che non ti ho detto” contenuta nell’album “Andrea”. Successivamente collabora alla scrittura del testo di “Strade da disegnare” brano del gruppo Ameba4. Dopo aver raggiunto il successo con i Negramaro partecipa all’album di debutto di Malika Ayane scrivendo “Perfetta” e “Come foglie”, brano che la cantante presenta al 59º Festival della Canzone Italiana. La canzone riscuote un grandissimo successo ed è uno dei più ascoltati del 2009 vendendo oltre 50 mila copie. Succesivamente appare con lo pseudonimo “Pellecalamaio” nell’album di Chiara Canzian con il brano “Prova a dire il mio nome”. Da segnalare anche la doppia collaborazione con Jovanotti con “Cade la pioggia” presente nell’album “La finestra” dei Negramaro e “Safari”, brano che fa parte dell’album omonimo di Jovanotti. Entrambe le canzoni sono state pubblicate come singoli ottenendo un grosso riscontro a livello commerciale. La bravura di Giuliano Sangiorgi viene riconosciuta anche da artisti come Patty Pravo, Mina e Adriano Celentano. I tre big della musica italiana si affidano al cantautore per i brani “Unisono e “Cielo” (contenuti nell’album “Nella terra dei pinguini” di Patty Pravo), “Brucio di te” e “E così sia” di Mina e “Non ti accorgevi di me” di Adriano Celentano. Quest’ultima canzone fa parte dell’album “Facciamo finta che sia vero” dove Sangiorgi partecipa anche nel brano “Non so più cosa fare” insieme a Franco Battiato, Jovanotti e Manu Chao.

Tra gli artisti anche Vecchioni, Pausini e Mengoni

Nel 2013 Giuliano Sangiorgi torna a scrivere per Malika Ayane donando i brani “E se poi” e “Niente”, partecipa all’album di Elisa “L’anima vola” con la canzone “Ecco che” e collabora con Roberto Vecchioni scrivendo il brano “Come fai?”. Tra il 2010 e il 2015 i Negramaro non pubblicano album inediti e così Giuliano Sangiorgi continua a collaborare con altri colleghi. Tra i brani scritti ci sono “Tanto ci sei” per Raphael Gualazzi, “Sì..bè..ma..non so?!” per Francesco Renga, “Sono solo nuvole” cantata da Laura Pausini, “Facciamola più semplice” presente nell’album “Adesso” di Emma Marrone e “Solo due satelliti” scritta per Marco Mengoni. Da sottolineare anche il brano “Io non ricordo (da quel giorno tu)” composta da Giuliano Sangiorgi e singolo inedito di Adriano Celentano. La parte strumentale è stata eseguita dai Negramaro e il brano fa parte dello "Special box", progetto discografico dedicato al cantante. Dopo aver pubblicato nel 2015 il sesto album dei Negramaro (“La rivoluzione sta arrivando”), Giuliano Sangiorgi torna a collaborare con Patty Pravo e aggiunge alla lista degli artisti che si affidano alla sua rinomata bravura anche Giovanni Caccamo, Deborah Iurato e Noemi. Sempre nel 2016 scrive “L’ultimo Babbo Natale” presente nell’album “Combattente” di Fiorella Mannoia. Negli ultimi due anni la sua partecipazione come autore si riduce sensibilmente. Nel 2017 scrive “Se sapesse” per Syria, mentre lo scorso anno è tornato a lavorare per Emma Marrone con il brano “Portami via con te” presente nell’album “Essere qui”.