Ravenna Festival 2019, il programma e gli artisti

ravenna festival 2019 programma artisti
@Kikapress

Il 26 gennaio è stata presentata la trentesima edizione del Ravenna Festiva. Gli ospiti e il programma

Il 26 gennaio scorso, presso il Palazzo dei Congressi di Ravvena si è tenuta la presentazione della trentesima edizione del Ravenna Festival, che quest’anno porta il titolo del verso di Dante Alighieri “Per l’alto mare aperto”. Tanti sono gli ospiti che daranno lustro a questo evento, in partenza il prossimo 5 giugno.

Gli ospiti del Festival

La XXX edizione del Ravenna Festival si aprirà con l’incontro di due giganti del panorama musicale italiano e internazionale e cioè tra Riccardo Muti e Maurizio Pollini. I due si esibiranno insieme nel concerto previsto per il 5 giugno. Tra gli altri ospiti illustri saranno presenti anche Beh Harper, il premio Oscar Nicola Piovani, Nick Mason dei Pink Floyd, Stewart Copeland (batterista dei Pink Floyd), Goran Bregovic, Francesco De Gregori, Neri Marcorè, Peppe Servillo e, per la danza, l’Hamburg Ballet. Gli spettacoli si terranno nei tradizionali luoghi che da ben trent’anni ospitano la manifestazione, tra cui il Pala De Andrè, il Teatro Alighieri e il Palazzo San Giacomo a Russi. A queste location si aggiungeranno anche il museo Classis e di Darsena Pop, il Pavaglione di Lugo e il Teatro Diego Fabbri di Forlì.

Il programma degli eventi musicali

5 giugno

Ore 21:00, Palazzo Mauro De André, concerto inaugurale con l’orchestra giovanile Luigi Cherubini. Direttore: Riccardo Muti. Pianoforte: Maurizio Pollini.

6 giugno - 14 luglio 

Ore 11:00, Antichi Chiostri Francescani, Giovani artisti per Dante

Ore 19:00, Basilica di San Vitale, Vespri a San Vitale, in collaborazione con Opera di Religione della Diocesi di Ravenna

7 giugno

Ore 21:00, Forlì, Chiesa di San Giacomo, “Zorba il greco. Omaggio a Mikis Theodorakis”. Orchestra Arcangelo Corelli, direttore Jacopo Rivani. 

7 giugno -  15 giugno 

Le 100 Percussioni, luoghi vari, in collaborazione con Accademia Musicale Chigiana

7 giugno - 9 giugno 

Ore 21:00 Sala del Refettorio del Museo Nazionale, Harmograph (un progetto di e con Matteo Scaioli):

Omaggio a Igor Stravinsky - venerdì 7 giugno 

Omaggio a Egisto Macchi - sabato 8 giugno 

Omaggio a Giusto Pio - domenica 9 giugno

8 giugno

Ore 21:30, Palazzo Mauro de André, “Shine! Pink Floyd Moon”. Musica dal vivo eseguita dai Pink Floyd Legend.

9 giugno

Ore 10:30, Basilica di San Vitale, Missa Aeterna Christi Munera, direttore Luigi Taglioni. 

Ore 16:00, Lido di Dante, Concerto Trekking (Tra argini e capanni) “Su La fiumana ove ‘l mar non ha vanto”. Percorso musicale e gastronomico tra gli argini e la foce dei Fiumi Uniti, con concerto finale guardando il mare in collaborazione con Trail Romagna.

10 giugno 

Ore 21:00, Palazzo dei Congressi, Drumming/Marathon Performance, “L’illuminazione delle stelle”, concerto per percussioni, strumenti a fiato ed elettronica sul video-romanzo di Mauro Covacich. 

Ore 23:00, Artificerie Almagià, Nihiloxica, “Quando la techno incontra le percussioni ugandesi”.

11 giugno 

Ore 18:00, Sala del Refettorio del Museo Nazionale, OCCAM XXVI di Eliane Radigue e Enrico Malatesta alle percussioni. 

Ore 21:00, Teatro Rasi, “Ostinato” di Giorgio Battistelli, con Ars Ludi e Antonio Caggiano, Rodolfo Rossi, Gianluca Ruggeri alle percussioni. “Drumming” di Steve Reich con Chigiana Percussion Ensemble, dirige Antonio Caggiano, con Silvia Lee soprano, Chiara Tavolieri contralto, Manuel Zurria all’ottavino. 

12 giugno 

Ore 21:00, Artificerie Almagià, “Officina del ritmo: la bomba en Italia. Esplosione di ritmo con 15 percussionisti diretti in “conduction” da Alejandro Oliva (Bomba de Tiempo di Buenos Aires).

Ore 21:00, Palazzo Mauro de André, Leōnidas Kavakos, Orchestra Giovanile Luigi Cherubini.

13 giugno

Ore 21:00, Chiesa di San Giacomo a Forlì, “Kathinkas Gesang als Luzifers Requirem”. Il canto di Kathinka ovvero il Requiem per Lucifero da Samstag aus Licht (Sabato da luce). Con Manuel Zurria al flauto, Alvise Vidolin live electronics, Chigiana Percussion Ensemble e con il maestro concertatore Antonio Caggiano. 

14 giugno

Ore 21:00, Artificerie Almagià, “Glen Velez”, Le 100 Percussioni con l’ Accademia Musicale Chigiana.

Ore 23:00, Darsena Pop Up, “Percussion Voyager”, con Matteo Scaioli & Maurizio Rizzuto.

15 giugno

Ore 21:00, Palazzo Mauro de André, Le 100 percussioni: concerto finale “Tamburi nella notte”. Orchestra di sole percussioni di Michele Tadini. 

16 giugno

Ore 00:00, 7:00, 9:30, 12:00, 15:30, 19:00 e 21:30, ufficio divino “The Tallis Scholars” nelle basiliche della città con il direttore Peter Phillips.

Ore 9:30, Basilica di Sant’Agata Maggiore, “Missa assumpta est Maria” di Giovanni Pierluigi da Palestrina, direttore Peter Phillips. 

18 giugno

Ore 21:00, Museo della Città e del Territorio, Lino Guanciale e Alessandro Vanoli, “Le parole e il mare”. Musiche di Marco Morandi eseguite dal vivo.

19 giugno

Ore 21:00, Palazzo Mauro de André, “Il Giardino Armonico”, direttore Giovanni Antonini, fortepiano Katia e Marielle Labèque.

21 giugno

Ore 21:30, Russi, Palazzo San Giacomo, “Attraverso l’acqua” con Francesco De Gregori, Tony Esposito e I Bottari di Portico. 

23 giugno

Ore 10:30, Basilica di San Vitale, “Messa a cinque di Giovanni Ceresini”, Gruppo Vocale Ecce Novum, direttore Silvia Biasini, organo Riccardo Tanesini. 

Ore 21:00, Forlì, Teatro Diego Fabbri, “Uomini in Frac”, omaggio a Domenico Modugno. un progetto di Peppe Servillo e Furio Di Castri, direzione musicale Furio Di Castri, voce Peppe Servillo.

Ore 21:00, Basilica di Sant’Apollinare in Classe, “Messiah” di Georg Friedrich Händel, direttore Antonio Greco. 

Ore 21:30, Russi, Palazzo San Giacomo, “La grande notte del ballo popolare”, Orchestrona di Forlimpopoli.

27 giugno

Ore 21:00, Lugo, Pavaglione, “Come una specie di sorriso”. Omaggio a Fabrizio De André. Con Neri Marcorè e GnuQuartet. 

28 giugno

Ore 21:00, Lugo, Pavaglione, “La musica è pericolosa”. Con un omaggio a Fabrizio De André. Di Nicola Piovani.

Ore 21:30, Chiostro della Biblioteca Classense, “Fra Oriente e Occidente”. Il libero canto greco bizantino dialoga coi suoni ben temperati della tastiera. Voce Nektaria Karantzi, pianoforte Vassilis Tsabropoulos.

29 giugno

Ore 21:00, Palazzo Mauro de André, “Stewart Copeland Lights Up the Orchestra”. Un gigante delle percussioni: dai Police ad oggi. Orchestra Giovanile Luigi Cherubini, direttore Troy Miller.

30 giugno

Ore 10:00, Basilica di Sant’Apollinare in Classe, “Estonian Philharmonic Chamber Choir”, direttore Kaspars Putniņš. 

Ore 21:00, Basilica di Sant’Apollinare in Classe, “Kanon Pokajanen” di Arvo Pärt. Estonian Philharmonic Chamber Choir, direttore Kaspars Putniņš. 

1 luglio

Ore 21:30, Chiostro della Biblioteca Classense, “Quartetto Echos”, premio Abbiati “Piero Farulli” 2017.

2 luglio

Ore 21:00, Palazzo Mauro de André, “Goran Bregović from Sarajevo”. Concerto per tre violini solisti, orchestra sinfonica e due voix bulgares. Goran Bregović & Wedding and Funeral Orchestra. Orchestra Arcangelo Corelli, direttore Jacopo Rivani.

3 luglio

Ore 21:00, Palazzo Mauro de André, “Omaggio a Louis-Hector Berlioz nel 150° della morte”. Orchestre National de France, direttore Emmanuel Krivine, viola Antoine Tamesti.

4 luglio

Ore 21:30, Chiostro della Biblioteca Classense, “Bach il grande, Gabrielli il primo, due universi paralleli”. Violoncello Mauro Valli.

9 luglio

Ore 21:00, “Ben Harper & The Innocent Criminals”. Leon Mobley alle percussioni, Juan Nelson al basso, Oliver Charles alla batteria, Jason Mozersky alla chitarra.

11 luglio

Ore 21:00, Palazzo Mauro de André, “Le vie dell’Amicizia. Un ponte di fratellanza attraverso l’arte e la cultura”, direttore Riccardo Muti.

14 luglio

Ore 21:00, Palazzo Mauro de André, “Nick Mason’s Saucerful of Secrets. The Heartbeat of Pink Floyd”. Lee Harris alla chitarra, Gary Kemp voce e chitarra, Guy Pratt voce e basso, Dom Beken alle tastiere.