Muse, su Spotify la cover dei Duran Duran

Muse
@Getty Images

La cover dei Muse di "Hungry Like the Wolf" è stata pubblicata a sorpresa su Spotify. Il brano è stato inciso dai Duran Duran nel 1982

È stata pubblicata a sorpresa dai Muse una versione in studio della cover di “Hungry Like the Wolf”, brano del 1982 dei Duran Duran. Il gruppo ha eseguito per la prima volta la canzone durante uno spettacolo francese per promuovere il loro ultimo album “Simulation Theory”. La grande perfomance ha attirato ovviamente l’attenzione dei fan e la diffusione dei bootleg che hanno confermato il successo della cover. I Muse così hanno deciso di incidere una versione in studio per la serie “Spotify Singles”, così da poterla mettere a disposizione di tutti attraverso la piattaforma di streaming musicale. Il synth-pop della canzone dei Duran Duran degli anni '80 si adatta perfettamente ai suoni dell’album “Simulation Theory”.

Il successo di "Simulation Theory" e il futuro dei Muse

Anche l’ultimo album dei Muse ha debuttato al numero uno nella classifica degli album più venduti nel Regno Unito. È il sesto disco del gruppo, su otto pubblicati, a raggiungere questo traguardo. In una recente intervista la band ha anche parlato del futuro. Alla domanda su cosa faranno i Muse tra 15 anni, il batterista Don Howard ha detto: «Vedremo. Abbiamo in programma di restare e andare avanti. Abbiamo sempre ammirato le band che sono riuscite a farlo, come The Cure, Rolling Stones o gli U2. La cosa più difficile per un gruppo è stare insieme. Se riusciremo a farlo, continueremo a fare musica». Nella stessa intervista il gruppo ha confermato la scelta di pubblicare un cofanetto con i loro primi dischi. Una sorta di greatest hits per far conoscere ai nuovi fan la musica dei Muse. 

Il tour e le date in Italia

Il gruppo britannico è ora atteso da un lungo tour, come da tradizione. Saranno tre i concerti in Italia, due tappe a Milano allo stadio San Siro e una a Roma allo stadio Olimpico. Il tour in Europa partirà da Bordeaux in Francia per poi girare tutti i palcoscenici degli stadi più importanti d’Europa. Il clamoroso successo di San Siro nel 2010 e dello Stadio Olimpico nel 2013 ha spinto i Muse a ritornare in entrambe le città per presentare ancora una volta il loro straordinario spettacolo. Dal concerto del 2013 a Roma è stato anche realizzato il film “Muse – Live at Rome Olympic Stadium” diretto da Matt Askem. Queste le date in programma nel 2019: 

  • 12 luglio – Milano (Stadio San Siro)
  • 13 luglio – Milano (Stadio San Siro)
  • 20 luglio – Roma (Stadio Olimpico)

Oltre al classico biglietto per assistere al concerto, sono previsti anche dei pacchetti speciali per i fan più sfegatati che potranno usufruire di numerose agevolazioni rispetto agli altri. The Simulation Theory World Tour presenterà un nuovo ed entusiasmante pacchetto Enhanced Experience che consente l'accesso a un esclusivo Pre-Show Party in Mixed Reality, sviluppato da Microsoft, con tre giochi di realtà virtuale originali, ispirati alle tracce di Simulation Theory. I vantaggi aggiuntivi di Enhanced Experience includono un biglietto premio per il concerto, un poster specifico, un'esperienza fotografica interattiva con oggetti di scena e cimeli degli ultimi video della band e altro ancora. Il gruppo sarà in tour per tutto il 2019 e qualche mese fa ha annunciato in grande stile la lista delle città che ospiteranno il loro concerto.