Malika Ayane: ecco il nuovo singolo “Quanto Dura Un’Ora?”

ayane-malika
@Kikapress

Arriva il terzo singolo estratto da “Domino” per l’artista milanese, nel pieno del suo tour italiano

Terzo singolo in arrivo per Malika Ayane. Alla vigilia del doppio concerto di Ravenna e Cesena che fa parte del suo “Domino Tour”, l’artista milanese pubblicherà come singolo venerdì 7 dicembre “Quanto Dura Un’Ora?”. Il brano fa già parte della scaletta che la Ayane sta portando nei suoi concerti in giro per l’Italia ed entrerà quindi nelle abituali rotazioni radiofoniche. Ancora nessuna informazione, invece, circa un videoclip della canzone. «Il tempo interessa solo le piccole creature finite come noi umani: questa riflessione è emersa spontaneamente durante una chiacchierata, in un giorno qualunque. Effettivamente misurare il tempo e la durata diventa relativo se ci si lascia abbracciare dall’arco temporale dell’infinito», racconta la cantautrice sulle origini del brano, dove questo pensiero è evocato nei versi “Se davvero il tempo tocca solo chi ha fretta allora chiedi all’infinito quanto poco gli importa. Quanto dura un’ora?”.

Il testo integrale

Di seguito il testo integrale della canzone:

La complicità è saper decidere 
Se complicare tutto 
E invece lascia correre 
Non scegliere tra il bello e il giusto 
Come se i giorni fossero telai 
Con pozzi di pensieri in mezzo
Se solo sapessi io difendermi 
Da quello che vorrei 
discuterne e rifletterci 
Che poi non si sa mai 
Non serve la chiarezza quando già 
L'equivoco è un successo

Niente è più fedele di un ricordo che resta
Della nostalgia che appena riesce ti inganna
Se davvero il tempo tocca solo chi ha fretta 
Allora chiedi all'infinito quanto poco gli importa
Quanto dura un'ora 
Quanto dura un'ora

Dici che la libertà non è 
Davvero regalarsi al mondo 
Perdersi e poi ricredersi 
Lasciare i desideri attorno 
Far spegnere un'idea l'attimo prima che 
Diventi un chiodo fisso 
Non fosse facile nascondersi 
Dietro un pigro "non potrei"
Far finta di confondersi
Tanto poi non si sa mai
Non tradire il calore della noia per 
Un brivido d'incanto

Niente è più fedele di un ricordo che resta
Della nostalgia che appena riesce ti inganna
Se davvero il tempo tocca solo chi ha fretta 
Allora chiedi all'infinito quanto poco gli importa
Quanto dura un'ora 
Quanto dura

Niente è più fedele di un ricordo che resta
Della nostalgia che appena riesce ti inganna
Se davvero il tempo tocca solo chi ha fretta 
Allora chiedi all'infinito quanto poco gli importa
Quanto dura un'ora 
Quanto dura un'ora

Il successo di “Domino”

L’album “Domino” segna il ritorno della cantautrice sulla scena musicale dopo due anni di lavoro alla produzione del disco insieme ad Axel Reinemer e Stefan Leisering al Jazzanova Recording Studio di Berlino. Il disco era stato anticipato nei mesi scorsi dai singoli “Stracciabudella” e “Sogni Tra I Capelli”, tratti dall’album con il quale la Ayane festeggia i dieci anni di carriera uscito il 21 settembre su etichetta Sugar. “Domino” è nato come un proseguo di “Naif” e così anche l’originale “Domino Tour”, prodotto da Massimo Levantini per 1 Day, che ripercorre un esperimento già iniziato nel “Naif Tour” e nel “Naif Club Tour”, con performance nei teatri e nei club: la Ayane presenta gli stessi brani in modi completamente diversi, mescolando elementi di arrangiamento e andando verso strade apparentemente diversissime eppure fatte della stessa anima.