Chi è Achille Lauro, il nuovo fenomeno del trap italiano

Chi è Achille Lauro, il nuovo fenomeno del trap italiano

Achille Lauro è l’artista romano autore di “Pour L’Amour”, passato dalla periferia ai palchi musicali di tutta Italia.

Achille Lauro è un giovane artista molto conosciuto nel panorama musicale italiano. È nato a Roma nel 1990 nel quartiere periferico di Vigne Nuove, e in molte sue canzoni ha cantato la borgata e il suo ambiente di provenienza. Achille Lauro – pseudonimo di Lauro De Marinis – è cresciuto insieme a suo fratello, all’epoca produttore del collettivo rap “Quarto Blocco”. Artista eclettico e in grado di affrontare generi diversi, non ama definirsi con un solo stile (anche se viene in genere associato alla trap). E in effetti, se si ascoltano i lavori di Achille Lauro, è impossibile appiccicargli addosso un’etichetta.

Barabba e Harvard, i primi mixtape

Achille Lauro è cresciuto ascoltando diversi tipi di musica, soprattutto rap. Ha iniziato a produrre i suoi primi lavori grazie al fratello e ai suoi incoraggiamenti: già nel 2012, ha pubblicato quindi il suo primo mixtape, “Barabba”. Pubblicato con il collettivo Quarto Blocco, al disco hanno partecipato diversi artisti tra cui Frigo, Caputo, Sedato Blend, Read, Muggio, Emos e Gogna. Pochi mesi più tardi è la volta di “Harvard”, secondo mixtape di Achille Lauro. L’artista ha prodotto l’album sempre con il collettivo: sia questo sia “Barabba” sono liberamente scaricabili dal sito del Quarto Blocco.

“Achille Idol Immortal” e Roccia Music

La passione per la musica di Achille Lauro è continuata a crescere, così come la sua bravura e la sua professionalità. I mixtape, infatti, sono stati ascoltati da artisti professionisti come Noyz Narcos e Dj 3D, e Lauro ha iniziato a farsi un nome all’interno della scena musicale. Il suo primo album, infatti, è stato un successo discografico e vanta le collaborazioni di pilastri del rap italiano. Prodotto con Roccia Music, “Achille Idol Immortale” è uscito il 28 febbraio 2014: anticipato dai singoli “No Twitter” e “Real Royal Street Rap”, vanta il featuring con il rapper Marracash. È l’inizio della collaborazione tra Achille Lauro e l’etichetta fondata da Marracash e Shablo, e di cui fanno parte anche Luchè, Sfera Ebbasta, Charlie Charles, Del, Coco e Rkomi.

“Achille Idol Immortale” è un lavoro minuzioso a cui hanno partecipato artisti fondamentali per la scena rap italiana. Gemitaiz, Noyz Narcos, Sonia Margot, Simon P del Quarto Blocco, Read, Marracash, Coez, Rasty Kilo e Nigga Dium. Da allora Achille Lauro ha iniziato a sfornare un disco dopo l’altro: nel 2015 è uscito “Dio c’è”, mentre nel 2016 è la volta di “Ragazzi Madre”. Quest’ultimo album non è stato realizzato con Roccia Music ma con l’etichetta No Face, fondata da Achille Lauro stesso insieme a DJ Pitch8.

Il 2018 e l’uscita di “Pour L’Amour”

Ma è nel 2018 che Achille Lauro pubblica un lavoro innovativo e con sonorità impossibili da catalogare all’interno di un solo genere. Si tratta dell’album – definito a più riprese un prodotto a metà tra “samba trap” ed esperimenti vari – “Pour L’Amour”. Un inno non solo all’amore per le persone, ma alla conquista di ciò che si vuole. Il disco è stato realizzato insieme al suo amico e produttore Edoardo Manozzi (conosciuto nell’ambiente come Boss Doms) ed entrambi hanno dichiarato diverse volte che si tratta di un prodotto che propone uno stile nuovo e innovativo. Accompagnato a una ricercatezza e a una cura dei testi che segna la maturità professionale di Achille Lauro.