Fotogallery 05 marzo 2019

Tragici anni 90: gli eroi che ci fanno sentire orfani

  • A partiree da Sinistra: Kurt Cobain, River Phoenix, Lady Diana, Jeff Buckley, Ultimate Warrior, Luke Perry
    @Kikapress
  • Luke Perry
    Luke Perry
    @Kikapress
  • Keith Flint
  • Chris Cornell
    @Kikapress
  • LAYNE STALEY
    @Kikapress
  • Andrea Fortunato
    Andrea Fortunato
    @Kikapress
  • Ayrton Senna
    @Kikapress
  • Chris Cornell
    @Kikapress
  • Dolores dei Cranberries
    @Kikapress
  • Freddie Mercury
    Freddie Mercury
    @Kikapress
  •  Gianni Versace
    @Kikapress
  • HAROLD RAMIS
    @Kikapress
  • HAROLD RAMIS
    @Kikapress
  • Jeff Buckley

    Jeff Buckley

     

    @Kikapress
  • Kurt Cobain
    @Kikapress
  • Kurt Cobain
  • Lady Diana
    Lady Diana
    @Kikapress
  • Moana Pozzi
    Moana Pozzi
    @Kikapress
  • Notorius B.I.G.
    @Kikapress
  • PRINCE
    @Kikapress
  • River Phoenix
    River Phoenix
    @Kikapress
  • Ultimate Warrior
    Ultimate Warrior
    @Kikapress
  • R. Lee Ermey
    @Kikapress
  • TUPAC SHAKUR
    @Kikapress
/

Gli  anni 90  sono stati una decade  che ha fatto da spartiacque  per più di una generazione : dal mondo della musica  a quello delle passerelle  mondiali, passando per il grande e piccolo schermo  e arrivando sino allo sport . Due generazioni almeno non potranno che sentirsi emotivamente  coinvolte ricordando quel decennio e all’alba del 2020 si riscoprono praticamente orfane delle icone  di quel periodo.

Un discorso che vale per tanti periodi storici certo, i '90 però furono l’ultimo vero periodo analogico di cui l’essere umano ha memoria e la consapevolezza di entrare in un nuovo millennio trasmise elettricità in molte misure e forme. Sul piccolo schermo spopolavano serie dedicate ai teenager: Beverly Hills 90210 aprì la decade, mentre Dawson’s Creek la chiudeva, nel '98. Il mondo della moda trovava una definitiva maturazione dopo i fasti degli anni 80 anche grazie alla spinta del tubo catodico e lo sport viveva una delle ultime fasi analogiche prima dell’ingresso della tecnologia e dell’elettronica.

Come sempre è però il mondo della musica a fare da cartina di tornasole dell’umore dell’epoca, un mood riassumibile con due condizioni dell’animo umano: malinconia e rabbia. Non per niente l’icona tragica della decade ha il volto del leader dei Nirvana Kurt Cobain, ma oltre al grunge la scena hip hop trasmetteva in maniera esemplare la tensione del periodo.

 La scia dei '90 però è stata molto lunga, c’è chi è stato travolto nel breve e per i più disparati motivi: Cobain, Tupac, River Phoenix, Senna, Gianni Versace e chi sembra aver dovuto fare i conti più tardi con l’eredità di un’epoca tragica. La morte di Luke Perry, il fascinoso Dylan di Beverly Hills, ha fatto ricordare a molti che di quel decennio reSTano ormai solo tante ombre.