Party Like a Pirate: organizza una festa da vero pirata!

Jack Sparrow
@Disney

Da lunedì 7 a domenica 13 gennaio Sky Cinema Hits diventa Sky Cinema Disney Pirati dei Caraibi, la casa del Capitano Jack Sparrow, interpretato da un memorabile Johnny Depp, e della sua ciurma con l’intera saga composta da 5 film . Appuntamento sul canale 304 da lunedì 7 a domenica 13 gennaio

Scopri lo Speciale Pirati dei Caraibi

Amici pirati, è tempo di festeggiare: da lunedì 7 a domenica 13 gennaio ritorna Sky Cinema Pirati dei Caraibi, canale pop up che dedicherà tutta la sua programmazione alla saga di Jack Sparrow e soci, mandando in onda tutti quanti i film della serie.

Si tratta, non c’è dubbio, di un evento da celebrare come si deve. E quale modo migliore, se non organizzare a casa propria una festa da veri pirati? Ecco tutto quel che vi occorre per dare un party degno di Jack e dei più spaventosi pirati dei Sette mari.

Cappelli e bandane

I pirati sono diventati famosi, tra le altre cose, anche per i loro copricapi (sarà perché il sole dei Caraibi non perdona?). Dai classici cappelli da pirata con tanto di teschio e tibie incrociate, fino alle bandane da mozzo, non c’è invitato della vostra festa che possa presentarsi a capo scoperto. Per rendergli la vita facile, potreste acquistare una serie di cappelli di Carnevale in stock.

Rum, ovviamente Se non si beve, non è una festa da pirati. Ma non stiamo certo parlando di vodka, né di tequila: un filibustiere non può tracannare altro che rum! Al naturale, all’interno di cocktail o di un punch fruttato… l’importante è che sia rum, rum, rum, e nient’altro che rum. Ma tranquilli, nessuno si lamenterà se per caso ci mettete di mezzo anche un po’ di birra.

Stuzzichini a tema

Siccome è meglio evitare che i vostri invitati stiano male, al rum vanno giocoforza accompagnati dei degni stuzzichini. Ma niente focaccine o pizzette: qui ci vogliono degli snack pirateschi. Partiamo da un presupposto: i pirati passano la maggior parte del loro tempo per mare. Quindi gli stuzzichini in questione dovrebbero essere prevalentemente di tipo ittico. Sardine, paté di tonno, polipetti (che possono tra l’altro essere utilizzati per inscenare in piccolo la scena del kraken di Pirati dei Caraibi – Ai confini del mondo) e via dicendo. Ma vanno bene anche idee più originali come “scrigni” di pasta sfoglia ripieni di mais, per dare l’impressione di un forziere pirata in miniatura, e altre trovate di questo tipo.

Pappagalli

Pirati e pappagalli, un binomio praticamente perfetto. Ora, se volete fare davvero le cose in grande, in occasione della festa potete trasformare la vostra casa in una specie di voliera, noleggiando una dozzina di pappagalli in piume e ossa (e buona fortuna ai vostri divani!). Ma a dirla tutta dovrebbero essere sufficienti un po’ di pappagallini peluche, o a voler proprio strafare qualche pappagallo impagliato, che però potrebbe urtare la sensibilità degli amanti degli animali.

Spade (possibilmente finte)

Un pirata senza un’arma è come una sacher tarte senza farcitura di marmellata: privo di senso. Quindi sull’invito per il vostro party, nel dress code, vi consigliamo di specificare “muniti di spada, sciabola, scimitarra, kriss o simili”. Se per caso voleste andare sul sicuro, anche se non dovrebbe essere necessario, potete specificare “di plastica o di gomma”, prima che quel vostro amico un po’ troppo zelante si presenti con una spada vera e il mix tra rum e armi da taglio faccia il resto.

Musica

Non c’è festa senza musica. A questo proposito, non possiamo che suggerirvi la collezione completa delle colonne sonore della saga dei Pirati dei Caraibi, a partire ovviamente da quella de La maledizione della prima luna composta da Klaus Badelt e Hans Zimmer. E con questo dovreste essere a posto... buon party!