Oscar® 2019: i video del backstage di Sky Cinema Oscar®

Sky ha seguito la notte degli Oscar dagli studi di Rogoredo. In conduzione Francesco Castelnuovo, al suo fianco Gianni Canova . E poi Margareth Madé, Elena Di Cioccio, Michela Andreozzi e Denise Negr. Ecco alcuni video del dietro le quinte della diretta Sky

Tutti i vincitori Tutti i look sul red carpet

È da poco terminata la cerimonia della notte più importante per il cinema, ovvero quella degli Oscar 2019 vista in tutto il mondo da milioni di spettatori. In Italia è stata Sky A trasmettere in esclusiva l'intera serata. A fare da padrini sono stati. Francesco Castelnuovo e Gianni Canova coadiuvati da quattro splendide donne: Margareth Madé, Elena Di Cioccio, Michela Andreozzi e Denise Negri.
 


Una lunga notte che tra una previsione, un commento e una battuta e andata via veloce e che ha comunque regalato più di una sorpresa: come quella riservata per esempio dal film che ha vinto l’Oscar come miglior film: quel Green Book, partito in sordina e forse non proprio tra i più accreditati ad aggiudicarsi il premio più ambito e prestigioso.

Ha vinto sicuramente Cuaron con Roma e questo c’era da aspettarselo ma hanno vinto soprattutto Black Panther, primo film tratto da fumetti ad arrivare nell'Olimpo dei migliori, e Spike Lee, per la sceneggiatura di BlacKkKlansman, Meno controverse le statuette andate a Bohemian Rhapsody, che dopo aver conquistato il pubblico al botteghino di tutto il mondo, ha sbancato agli Oscar con il maggior numero di premi, quattro: miglior attore protagonista Rami Malek, montaggio,sound editing e sound mixing. Ha vinto Olivia Colman, protagonista de La Favorita ma ha perso il film di Yorgos Lanthimos, che forte di 10 candidature ha ottenuto solo quella statuetta, pur di peso, alla Colman. 
 


Ha perso Glenn Close, candidata sette volte agli Oscar e uscita sempre a mani vuote. Ha vinto (e perso) Lady Gaga. Ha perso come migliore protagonista, ha vinto per la canzone Shallow, il cui significato è stato spiegato in sala stampa "Viviamo in tempi in cui tutto è superficiale, nuotiamo in acque superficiali, anche io, eppure vorrei poter sondare acque più profonde". Ha vinto infine la soluzione presa in emergenza dai produttori della serata che, dopo l'inciampo in un tweet omofobo di colui che avrebbe dovuto presentare la serata, Kevin Hart, hanno deciso di fare a meno di un presentatore.
 

La cerimonia è trascorsa liscia, senza intoppi, con l'apertura ironica di Tina Fey, Amy Poehler e Maya Rudolph e la chiusura sorridente di Julia Roberts che ha ringraziato i figli e ha augurato la buonanotte.