Il Traditore: la data di uscita del film di Bellocchio in concorso a Cannes 2019

Il 23 maggio arriva al cinema "Il traditore" film diretto da Marco Bellocchio che racconta la storia di Tommaso Buscetta

Diretto da Marco Belocchio, il 23 maggio esce nelle sale italiane “Il Traditore”, il film incentrato sul personaggio di Tommaso Buscetta noto come “il boss dei due mondi”. Ad interpretare il protagonista è stato scelto Pierfrancesco Favino, nel cast ci sono anche Luigi Lo Cascio e Fausto Russo Alesi. In concorso al Festival del Cinema di Cannes, il film inizia con l'arresto in Brasile e l'estradizione di Buscetta in Italia, passando per l'amicizia con il giudice Falcone e gli irreali silenzi al Maxiprocesso. In sala il 23 maggio, anniversario della strage di Capaci, è un film tragico e psicologico caratterizzato dalla straordinaria interpretazione di Pierfrancesco Favino. Lo stesso Bellocchio ha sottolineato il grande lavoro fatto dall’attore e come abbia apprezzato la sua partecipazione alla creazione. In merito al film ha invece dichiarato: «La prima idea è stata del produttore Caschetto. Ho iniziato a pensarci e ho trovato la chiave del tradimento, tema per me interessante: mi ha ricordato il mio tradimento verso tutta una società, la mia educazione cattolica. Il tradimento può essere un atto vile, ma può invece rappresentare una separazione. È stata illuminante la lettura di "Giuda" di Amos Oz».

"Il traditore", la trama

La pellicola mette in luce l’ambiguità e la sofferenza di un uomo che tradisce, ma al tempo stesso resta un mafioso, rimane quindi mentalmente nel mondo in cui è nato. Infatti in una scena durante il processo, Buscetta ribadisce quello in cui crede: «Io sono stato e resto un uomo d'onore. Sono loro che hanno tradito gli ideali di Cosa nostra. Io non mi considero un pentito». Come detto, tutto parte dal suo arresto in Brasile e l’estradizione in Italia. La sua amicizia con il giudice Falcone sembra poter dare finalmente vita ad un cambiamento radicale ma Cosa Nostra ricorda a Buscetta e all’Italia che la sua sconfitta è ben lontana. Scoppia così la bomba a Capaci e il protagonista alzerà il tiro facendo il nome di Andreotti. Da quel momento sarà costretto a fuggire dall’Italia per sempre. Tantissimo il lavoro sulla documentazione con molti incontri con i protagonisti della vicenda per rendere ancora più precisi i dettagli. Il regista Bellocchio ha inoltre dichiarato: «È stato il mio film più faticoso e difficile: riprese a Palermo, Roma, Rio de Janeiro, Colonia. C’è stato un grande interesse europeo, penso sia merito del tema: Buscetta non è un eroe ma neanche un uomo meschino. Un personaggio complesso».

"Il traditore", il cast del film

“Il traditore” ha come protagonista Pierfrancesco Favino alla sua ennesima grande prova sul grande schermo. Vincitore di due “David di Donatello” per “Romanzo Criminale” e “Romanzo di una strage”, nel 2018 ha recitato nel film “Moschettieri del re – La penultima missione”, mentre l’anno precedente è tornato a lavorare con Gabriele Muccino nel film “A casa tutti bene”. I due avevano già collaborato in “Baciami ancora” e “L’ultimo bacio”. Nel cast anche Luigi Lo Cascio vincitore del David di Donatello per “I cento passi” e del Nastro d’argento 2004 per “La meglio gioventù”. Nella sua carriera è apparso anche negli ultimi due film della trilogia “Smetto quando voglio” e in “Il nome del figlio” di Francesca Archibugi.