Cold War: il ritorno al cinema del premio Oscar Pawel Pawlikowski

Inserire immagine

 Arriva nei nostri cinema (dal 20 dicembre con Lucky Red) il nuovo film del regista polacco Pawel Pawlikowski, Cold War. Una breve anteprima del film andrà in onda domenica 16 dicembre alle 20.50 su Sky Cinema Cult

Dopo Ida (premio Oscar 2015), il regista polacco Pawel Pawlikowski torna nei cinema grazie a Lucky Red con Cold War (dal 20 dicembre). Attraverso un magnifico bianco e nero, viene raccontata la storia struggente di un amore impossibile. Un musicista in cerca di libertà e una giovane cantante, fatalmente destinati ad appartenersi, vivono un amore tormentato in un’epoca difficile. Sulle note di una splendida colonna sonora, la guerra fredda della Polonia staliniana lascia il passo a quella sentimentale che vivono i due protagonisti, interpretati da Joanna Kulig e Tomasz Kot (due attori in stato di grazia). Europa dell’Est, Yugoslavia, Parigi: queste le tappe di un viaggio intenso ed elegantissimo, un immaginario perduto che prende vita sul grande schermo e ci offre un nuovo classico senza tempo. Premio per la Miglior Regia al Festival di Cannes, il film è il candidato della Polonia per la corsa agli Oscar e ha ottenuto il più alto numero di nomination agli EFA.

Una breve anteprima del film andrà in onda domenica 16 dicembre alle 20.50 su Sky Cinema Cult

Tutto inizia nella Polonia del '46 con minimaliste riprese di un gruppo di musiche e danze popolari: i Mazowsze. Da qui l'idea, dell'allora partito comunista, di rinnovare questo gruppo tramite un casting. Un modo per formare una nuova realtà artistica che fosse un biglietto da visita per la Polonia fedele ai valori comunisti. Qui si incontrano per la prima volta That Wiktor musicista selezionatore del cast insieme a Irena e la bella popolana Zula (Joanna Kulig), il tutto, ovviamente, sotto la supervisione di un fedelissimo del partito: Kaczmarek (Borys Szcy). Per Wiktor è colpo di fulmine e Zula, tra opportunismo e vera fascinazione, ricambia. Questo e' pero' solo l'inizio di una storia d'amore impossibile e piena di ostacoli. Tra Varsavia, Parigi e la Jugoslavia, i due si perdono, hanno altre storie, ma sono sempre come in un lungo inseguimento l'uno dell'altro. Lui si ritrova a un certo punto in carcere per raggiungerla, mentre lei è ormai diventata una nota cantante. Ma, come accade nelle più belle storie d'amore, alla fine Wiktor e Zula si ritroveranno ancora insieme, in Polonia, dove tutto era cominciato.