Giffoni si fa in quattro per la 50esima edizione. Il programma

Cinema
giffoni3

Nonostante la pandemia, la rassegna cinematografica rivolta a bambini e ragazzi rilancia con un'edizione "da cifra tonda" ricchissima di eventi, ospiti e iniziative: dal 18 agosto al 30 dicembre

Un'edizione importante, da cifra tonda, in un anno particolare. Giffoni non cede alle difficoltà della pandemia (LO SPECIALE) che stanno affliggendo l'intero settore dell'arte, della cultura e dello spettacolo: anzi, per la sua cinquantesima edizione si fa addirittura in 4. L'entusiasmo del direttore Claudio Gubitosi è migliore di ogni presentazione: “Abbiamo un programma che credo nessuno possa permettersi o nemmeno avere il coraggio di pensare: per imponenza, per qualità, per fantasia. In una situazione drammatica per l'arte e per la cultura, partono un inno alla gioia, alla fiducia e alla ripresa. Dire che sono orgoglioso è poco: l'attesa mi emoziona e un po' mi spaventa, ma sono sicuro di quello che ho fatto”.

approfondimento

Giovanni Allevi, la carriera e i successi

L'apertura dai templi di Paestum, dall'11 al 14 agosto, con il concerto di Giovanni Allevi come spettacolo d'apertura e proiezioni speciali di grandi classici come E.T., L'attimo fuggente o Billy Elliot, sarà il prologo per i quattro Giffoni di cui vi parlavamo. Poi dodici giorni nella tradizionale cornice di Giffoni Valle Piana, dal 18 al 29 agosto, dove proseguirà il concorso vero e proprio: 47 film (21 lungometraggi e 26 cortometraggi) da 26 nazioni diverse – dall'Italia ne arriveranno undici. E ancora tante altre iniziative in autunno, tra ottobre e novembre, nelle varie sale della regione e infine, dieci giorni a dicembre durante le feste di Natale, dal 26 al 30 dicembre, con un programma interamente dedicato alle famiglie, ai bambini, ai nonni.

100 OSPITI

approfondimento

#Giffoni50, al via le celebrazioni dedicate ai 50 anni

“In pieno agosto e in un mondo impaurito, in vacanza, difficile da contattare e coinvolgere, ho messo in piedi un programma che a poche ore dalla presentazione stupisce anche me. L’amore e il rispetto per Giffoni e per la mia persona, oggi più che mai, sono tangibili”, ha concluso il direttore Gubitosi. Fa cifra tonda anche il numero degli ospiti, atteso addirittura a quota 100: non solo personaggi della cultura e del cinema, molti dei quali in collegamento (tra gli altri Richard Gere, Sylvester Stallone, Katherine Langford, Matilde Gioli, Lodovica Comello, Paola Cortellesi, Diego Bianchi (“Zoro”), Serena Rossi, Toni Servillo, Gué Pequeno, Raoul Bova, Sergio Castellitto), ma anche i ministri Luigi Di Maio, Lucia Azzolina e Sergio Costa, protagonisti di una lunga serie di masterclass e iniziative culturali e didattiche che affronteranno anche il tema della pandemia. Il distanziamento sociale sarà garantito da un'arena all'aperto da 394 posti regolarmente distanziati, una app anti-assembramento sviluppata dall'Università di Salerno, oltre ad altri piccoli accorgimenti come il programma interamente in formato digitale che va a sostituire il tradizionale formato cartaceo. Per entrare nel dettaglio del ricchissimo programma ufficiale, vi rimandiamo anche al sito giffonifilmfestival.it.

Spettacolo: Per te