Dolittle, la trama del film

Dolittle

Robert Downey Jr. torna al cinema con Dolittle. Ecco la trama del nuovo adattamento del dottore che parla con gli animali

Il 30 gennaio 2020 giunge in sala il nuovo adattamento del personaggio del Dottor Dolittle, creato da Hugh Lofis e posto al centro di una serie di libri, pubblicati a partire dagli anni ’20 dello scorso secolo. Il primo adattamento risale al 1937 con il musical di Rex Harrison. Occorre poi fare un salto fino al 1997 per ritrovare Eddie Murphy circondato da animali, con un sequel nel 2001. Ora tocca a Robert Downey Jr., al fianco di Antonio Banderas e Michael Sheen in Dolittle, con un ricco cast di doppiatori, da Ralph Fiennes a Marion Cotillard, da Selena Gomez a John Cena.

La trama di Dolittle

Il protagonista del film, ambientato nell’età vittoriana, è John Dolittle, interpretato da Robert Downey Jr., un veterinario particolarmente eccentrico, che ormai da sette anni ha perso sua moglie. Si ritrova così a vivere totalmente da solo nella propria tenuta. Gli unici a tenergli compagnia sono i suoi animali esotici.

Una svolta nella sua quotidianità giunge con la grava malattia della giovane Regina (Jessie Buckley), il che porta il dottore a cimentarsi in un viaggio. Dovrà raggiungere un’isola remota e particolarmente misteriosa, così da poter ottenere una cura. Un viaggio che gli cambierà la vita, ritrovando l’entusiasmo che un tempo caratterizzava le sue giornate, quando al suo fianco c’era sua moglie. Su quest’isola si ritroverà faccia a faccia con vecchi rivali e creature incredibili. Ad affiancarlo c’è il suo giovane assistente (Harry Collett), così come un gran numero di animali, tutti caratterizzati da un’incredibile caratteristica: sono in grado di parlare. Tra questi spiccano un gorilla molto ansioso (Rami Malek), un’oca sempre entusiasta (Octavia Spencer), uno struzzo indifferente a tutto e tutti (Kumail Nanjian), un pappagallo molto cocciuto (Emma Thompson) e un orso polare sempre ottimista (John Cena).

Dolittle, cosa sapere

Dal 2015 al 2019 Robert Downey Jr. è stato impegnato unicamente in produzioni del Marvel Universe. Dai film dedicati agli Avengers a Captain America, fino a Spider-Man. Dolittle è dunque per lui il primo passo lontano da Tony Stark, per il quale è stato principalmente noto nella seconda parte degli anni Duemila, insieme con la sua versione di Sherlock Holmes e il dramma The Judge, al fianco di Robert Duvall.

Una pellicola di grande importanza per la sua carriera dunque, girata in gran parte a Kirkby Lonsdale, per quanto riguarda le scene live action, nella contea di Cumbria. Altre invece nel Windsor Great Park, a South Forest, e poi in Galles, sul ponte del Menai. Riprese completate totalmente nel 2018, per poi tornare a girare nel 2019, dal momento che le proiezioni di prova non diedero i risultati sperati. Sono stati dunque necessari dei reshoot. Nel cast è presente anche Tom Holland, insieme a tanti altri celebri doppiatori. Tony Stark ritrova così Spider-Man, suo successore nell’universo Marvel, stavolta in versione canina.

Il grande punto di forza è proprio rappresentato dal cast ricco di attori di grande spessore. Si contano infatti ben 5 interpreti da Oscar: Rami Malek, Jim Broadbent, Emma Thompson, Octavia Spencer e Marion Cotillard.