Just Charlie – Diventa chi sei, la trama del film

Just Charlie giunge al cinema a partire dal 23 gennaio 2019. Si tratta dell'esordio cinematografico di Rebekah Fortune, con protagonista Harry Gilby

A partire dal 23 gennaio 2020 giunge al cinema Just Charlie – Diventa chi sei, film diretto da Rebekah Fortune. Una pellicola drammatica, che ha come protagonista Charlie, come da titolo, interpretato da Harry Gilby.

Just Charlie – Diventa chi sei, la trama

Charlie è un giovane alle prese con le mille difficoltà dell'adolescenza. Vive con la sua famiglia, immerso nella verde campagna inglese. Crescendo è chiaro come abbia un grande talento per il calcio. Il suo destino è quello di diventare un grande all’interno di un rettangolo di gioco e sembra essere dello stesso parere anche un importante club di Premier League, il Manchester City. La società gli offre una possibilità, vedendo in lui qualcosa di grande.

La notizia scatena l’entusiasmo. A esserne elettrizzato è soprattutto il padre del ragazzo, che pensa già al futuro, al successo e ai soldi. Nonostante il suo grande talento invece Charlie non riesce a mostrarsi altrettanto entusiasta. Diventare un calciatore professionista non è infatti il suo sogno. Per riuscire a confessare la sua vera propensione però servirebbe un gran coraggio. Nasconde infatti una verità che potrebbe mettere a repentaglio la serenità della sua famiglia. Charlie adora vestirsi da donna e da anni ormai si sente in trappola all’interno del suo corpo.

Si ritrova così dinanzi a un tremendo bivio. Da una parte c’è il Manchester City, il tentativo della scalata al successo nel mondo del calcio, ma soprattutto la possibilità di rendere felice e orgoglioso suo padre. Dall’altra parte c’è invece l’unica via che potrebbe farlo sentire sereno e completo, assecondare il suo vero io. Dovrà infine trovare dentro di sé la forza per riuscire a combattere una lotta cruciale per la sua vita.

Just Charlie – Diventa chi sei, cosa sapere

Il film è ambientato a Tamworth, una piccola cittadina composta principalmente da commercianti, nel cuore delle Midlands. Tutti si conoscono per nome, o quasi, il calcio è ragione di vita, e chiunque esca, anche solo di poco, al di fuori degli schemi canonici, si ritrova a vivere un vero e proprio incubo.

La regista Rebekah Fortune ha dichiarato di conoscere molto bene questo tipo di micro universo: “Ogni personaggio del film è ispirato a persone reali, con tutte le loro difficoltà nel riuscire ad aprirsi, uscendo dalla propria ‘zona di comfort’. Ho sperimentato in prima persona il rifiuto e la difficoltà nell’accettazione di individui che differiscono dalla norma. Un contesto del genere mi è sembrato perfetto per questo tipo di storia”.

Un primo film molto potente, che non intende limitarsi al racconto di un ragazzo, per quanto potente questo sia. Lo sguardo viene posto su un’intera comunità, caratterizzata da un proprio linguaggio e con determinati schemi nei quali inquadrarsi. L’attore scelto per reggere sulle proprie spalle questo delicato ruolo è Harry Gilby, noto nel Regno Unito per aver preso parte alla versione teatrale di Billy Elliot. Just Charlie è il suo secondo lungometraggio, girato nel 2017 e giunto in sala soltanto ora. Nel 2019 si è invece fatto apprezzare per la sua interpretazione di un giovane J.R.R. Tolkien in Tolkien, film autobiografico diretto da David Gleeson.