Il grande spirito in prima visione su Sky Cinema Due

Inserire immagine

Martedì 17 dicembre alle ore 21.15 arriva in prima visione su Sky Cinema Due Il grande spirito . Il regista pugliese dirige sé stesso e Rocco Papaleo in una parabola ambientata sui tetti di Taranto.

Film del 2019, Il grande spirito è diretto e interpretato da Sergio Rubini. Il regista pugliese ambienta la storia nella sua terra d’origine e dà vita al protagonista, Tonino, un piccolo criminale dall’aria malmessa. L’uomo ha partecipato come palo ad una rapina in un quartiere periferico di Taranto e adesso è in fuga dai suoi ex complici, in quanto è scappato con il bottino. Scappando per la città finisce per arrampicarsi sui tetti, fino ad arrivare sulla terrazza più alta, oltre la quale non si può andare.

Qui trova rifugio in un abbaino e incontra Renato (Rocco Papaleo), un personaggio veramente strambo, che abita proprio lì. Quest’ultimo si è auto soprannominato Cervo Nero perché è convinto di essere un indiano, parte di una tribù in perenne lotta contro gli yankee e parla di un fantomatico Grande Spirito. È sicuramente eccentrico, ma è l’unico che può aiutare Tonino che, tra l’altro, è anche ferito. Inoltre, Renato si convince che sia lui l’Uomo del Destino, di cui il Grande Spirito gli aveva preannunciato l’arrivo.

Così i due iniziano a vivere fianco a fianco e l’emarginazione, ma anche un’inaspettata consonanza di vedute, fanno sì che tra i due nasca una bella intesa. Il film costituisce la quattordicesima regia di Sergio Rubini, che lo apre anteponendo mostrando delle immagini della fabbrica dell'Ilva, di cui vediamo le fornaci e le ciminiere fumanti, mescolate a quelle che ci mostrano il fuoco "purificatore" acceso da Cervo Nero. Una scelta molto evocativa e riuscita, che dimostra quanto sia efficace la regia di Rubini, come pure l’idea di ambientare quasi tutta la vicenda sui tetti della città, a simboleggiare l’elevazione fisica e spirituale dei personaggi.