I migliori film di Rian Johnson

Ora nelle sale con “Cena con delitto - Knives Out”, Rian Johnson ha filmato negli ultimi anni film di grandissimo successo

Regista, sceneggiatore e musicista statunitense, Rian Johnson si laurea alla USC School of Cinematic Arts nel 1996. 

Il suo primo lungometraggio lo gira nel 2005 con un budget di 450mila dollari: il titolo è “Brick - Dose mortale”, il protagonista Joseph Gordon-Levitt. Il film vince il Premio speciale della giuria "per l'originalità della visione" al Sundance Film Festival, e viene presentato alla 62ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia.

Cantante folk e banjonista, oltre che regista, Rian Johnson ha firmato in carriera film diventati veri e propri cult. Ecco i più famosi.

“Star Wars: Gli Ultimi Jedi”

Ottava pellicola della saga di Guerre Stellari, secondo della trilogia sequel dopo “Star Wars: Il risveglio della Forza”, “Star Wars: Gli Ultimi Jedi” ha ricevuto quattro nomination ai Premi Oscar.

Ray (Daisy Ridley), giovane mercante di rottami, ha bisogno di un maestro che le insegni a controllare la Forza. Scoperto il nascondiglio segreto di Luke Skywalker (Mark Hamill), si incammina verso il pianeta sperduto dove il cavaliere jedi si è ritirato in esilio volontario. Rey è la capofila delle nuove leve Jedi, pronta a contrastare le forze del sinistro Primo Ordine, in aiuto della Resistenza. Ad affiancarlo troviamo nuovamente il pilota di X-wing Poe Dameron (Oscar Isaac), l'ex assaltatore Finn (John Boyega), l’aliena Maz Kanata (Lupita Nyong'o tramite performance capture) e il Generale Leia Organa.

“Cena con delitto - Knives Out”

Ultimo film di Rian Johnson, “Cena con delitto - Knives Out” vanta un cast corale: Daniel Craig, Chris Evans, Jamie Lee Curtis, Don Johnson, Michael Shannon.

Crime in stile Agatha Christie, racconta le vicende dell’investigatore Benoit Blanc (Daniel Craig), chiamato a scoprire chi ha ucciso il romanziere Harlan Thrombey (Christopher Plummer) nella sua villa, durante i festeggiamenti per l’85esimo compleanno. Tutti, familiari e servitù, avrebbero avuto un motivo per ucciderlo: la sua è una famiglia piena di tensioni e di ostilità, con tante generazioni che si scontrano tra di loro. Ma i segreti vengono a galla: quando incontra l’infermiera sudamericana Marta (Ana de Armas), Blanc comincia a sollevare la cortina di bugie e di verità nascoste.

“Looper”

Con protagonisti Joseph Gordon-Levitt (Joe giovane) e Bruce Willis (Joe adulto), “Looper” è un film di fantascienza dagli elementi thriller.

Joe è un looper, un killer che lavora per la criminalità organizzata uccidendo su commissione persone mandate indietro da un prossimo futuro, in quanto ree di aver utilizzato il viaggio nel tempo. Una tecnologia, questa, che i criminali del futuro usano per eliminare le persone senza lasciare traccia. Tutto procede senza intoppi, sino a quando Joe scopre che il suo prossimo bersaglio è se stesso, nell’incarnazione futura.

Film originalissimo, “Looper” parla di un ipotetico futuro in cui tornare indietro nel tempo è possibile ma illegale. Un film paradossale, considerato il migliore (sino ad oggi) della produzione di Rian Johnson.