L’ufficiale e la spia, il cast del film

Roman Polanski porta al cinema il caso Dreyfus, il più grande scandalo giudiziario di Francia, al cinema dal 21 novembre 2019

Il 21 novembre 2019 giunge al cinema il nuovo dramma di Roman Polanski, che racconta una terribile storia reale. Si tratta di uno dei casi giudiziari più spinosi e scandalosi del secolo scorso, quello che vide l'ingiusta condanna del capitano Alfred Dreyfus e i 10 anni per riuscire a vincere la sua battaglia.

L'ufficiale e la spia, il cast

Dietro la macchina da presa c’è Roman Polanski, tra i registi più influenti al mondo. Nato nel 1933, ha portato in sala un gran numero di pellicole a partire dal 1962. Tra i suoi grandi capolavori è impossibile non citare Rosemary’s Baby, Chinatown, Il pianista e Carnage. Cinque le nomination ai Premi Oscar nel corso degli anni, da Rosemary Baby a Chinatown, da Tess alle due candidature per Il pianista, che lo ha portato al successo come miglior regista nel 2003. Nel 1975 e nel 1981 ha inoltre vinto due Golden Globe.

Cast francese, con Louis Garrel selezionato per interpretare il Capitano Dreyfus. Nato nel 1983, l’Interprete transalpino ha esordito al cinema nel 1989, ritrovandosi sul set di The Dreamers – I sognatori di Bernardo Bertolucci, al fianco di Michael Pitt ed Eva Green. Nel 2004 ha poi avviato la propria lunga collaborazione con Christophe Honorè, che lo vuole come protagonista in Ma mère, così come in Dan’s Paris, Les chansons d’amour, La belle personne, Non ma fille, tu n’iras pas danser e Les Bien-Aimès.

Al suo fianco c’è Georges Picquart, interpretato da Jean Dujardin, celebre attore francese classe 1972. Nel 2002 ha fatto il suo esordio al cinema con Ah! Se fossi ricco. Raggiunge l’apice della propria notorietà nel 2011, recitando in Piccole bugie tra amici prima e in The Artist poi. Quest’ultimo lo porta al successo ai Premi Oscar come miglior attore. Nel 2013 è al fianco di Leonardo DiCaprio in alcune scene di The Wolf of Wall Street, diretto da Martin Scorsese, per poi essere scelto da George Clooney per Monuments Men.

L'ufficiale e la spia, la trama

Il clima politico in Francia è particolarmente teso sul finire del 1800. Lo scontro con la Germania e la crescente ostilità nei confronti del mondo ebraico pone Alfred Dreyfus al centro di una caccia alle streghe. Si tratta di un Capitano francese, accusato ingiustamente d’essere una spia tedesca. In breve la Francia lo condanna all’esilio, lasciando sua moglie indietro e ritrovandosi del tutto solo su di un’isola.

Tutta Francia lo crede colpevole e lui rischia di impazzire in questa condizione estrema, che sarà purtroppo la sua vita per molti anni. Il suo caso finisce nelle mani di Georgess Picquart, che dopo questo caso ottiene il ruolo di capo dell’unità di controspionaggio. Non impiega molto a rendersi conto di come i tedeschi abbiano ancora informazioni riservate, nonostante la condanna di Dreyfus. Ha così inizio un lungo cammino per riuscire a scagionare l’uomo, con Picquart proprio a sfidare il proprio Paese in nome della giustizia.