Cocaine, la vera storia del più giovane informatore dell’FBI

Domenica 17 novembre appuntamento in prima tv alle 21.15 su Sky Cinema Due con Cocaine – La vera storia di White Boy Rick, che racconta le incredibili vicende di un ragazzino costretto a lavorare per l’FBI per smantellare una rete di spacciatori.

Domenica 17 novembre alle 21.15, appuntamento con una storia incredibile, ma assolutamente reale su Sky Cinema Due, con Cocaine – La vera storia di White Boy Rick, film che racconta del più giovane informatore dell’FBI di sempre.


Il promettente Richie Merritt interpreta il protagonista Richard Wershe Jr., coinvolto sin da ragazzino nelle attività illecite del padre Rick, impersonato dall’attore premio Oscar Matthew McConaughey, qui nei panni di un uomo che, per sbarcare da solo il lunario nel bel mezzo dell’epidemia di crack degli anni ’80, si inventa trafficante d’armi.


Il figlio Ricky, inizialmente coinvolto dal padre nei suoi affari, viene però intercettato dall’FBI, che gli propone un accordo: in cambio di soldi e di immunità per il padre, dovrà aiutare il Bureau a raccogliere informazioni su un’importante organizzazione di spacciatori.


I veri problemi cominciano quando l’FBI spingerà lo stesso Ricky a vendere droga in prima persona, tanto che il ragazzino diventerà in breve un rispettato spacciatore.


Quello raccontato in Cocaine – La vera storia di White Boy Rick è uno dei più avvincenti e tristemente incredibili casi di cronaca degli anni ’80, reso qui in maniera ineccepibile anche grazie alla performance del suo giovane attore protagonista.


Il film è disponibile anche On Demand nella collezione Trafficanti, anche in 4K.