I migliori film di Ambra Angiolini

Ex ragazza di “Non è la Rai”, Ambra Angiolini è tra le più celebri attrici italiane sin dal suo esordio con Ferzan Özpetek

Attrice e conduttrice televisiva, Ambra Angiolini ha mosso i primi passi nel mondo dello spettacolo dal palcoscenico di “Non è la Rai”. Tante le serie tv e tanti i film di successo che ha interpretato, tanti i riconoscimenti ottenuti in carriera. A cominciare dal suo debutto al cinema col riuscitissimo “Saturno contro” di Ferzan Özpetek e sino a “Brave ragazze”, ora nelle sale italiane.

Nella vita privata, dopo il matrimonio con Francesco Renga Ambra è oggi innamoratissima di Massimiliano Allegri, ex allenatore della Juventus. Ma scopriamo insieme i suoi film più famosi.

“Saturno contro” (2007)

Diretto da Ferzan Özpetek, “Saturno contro” è valso ad Ambra Angiolini il David di Donatello e il Nastro d'argento come migliore attrice non protagonista, oltre al Globo d'oro e al Ciak d'oro come rivelazione dell'anno. 

Davide (Pierfrancesco Favino) è uno scrittore di favole omosessuale, che ospita nella sua casa un variopinto gruppo di amici: Antonio (Stefano Accorsi), bancario sposato con la psicologa antifumo Angelica (Margherita Buy) e amante della fioraia Laura (Isabella Ferrari); l’interprete turca Neval (Serra Yılmaz) sposata col poliziotto “zerbino” Roberto (Filippo Timi); Sergio (Ennio Fantastichini), ex fidanzato di Davide e ora fidanzato con Lorenzo (Luca Argentero); Roberta (Ambra Angiolini), appassionata di astrologia e con problemi di droga. Quando durante una cena Lorenzo ha un malore e poi muore, quella speciale “famiglia” si troverà a fare i conti con la perdita e con le debolezze che ha sempre cercato di nascondere.

“Bianco e nero” (2008)

Diretto da Francesca Comencini, “Bianco e nero” racconta la storia di Elena (Ambra Angiolini), una mamma che lavora con l’Africa e che si batte contro il razzismo. Suo marito Carlo (Fabio Volo), completamente disinteressato all’argomento, viene costretto a partecipare alla presentazione di una campagna di sensibilizzazione e - contro ogni aspettativa - si innamora di Nadine (Aïssa Maïga), moglie senegalese del collega di Elena. Un amore extraconiugale, che metterà a nudo pregiudizi e paure.

“Immaturi” (2011)

Diretto da Paolo Genovese, “Immaturi” racconta la storia di 26 ex studenti di un liceo romano, avvisati da una lettera del Ministero della Pubblica Istruzione dell'annullamento del loro diploma, in quanto un membro della commissione non era in possesso di un titolo di studio. Così, gli ormai non più ragazzi dovranno mettersi a studiare per affrontare nuovamente il temutissimo esame di maturità, ciascuno con la sua incasinata vita e i suoi problemi da adulto. Nel cast, oltre ad Ambra Angiolini, anche Raoul Bova, Barbora Bobuľová, Luca Bizzarri, Ricky Memphis, Paolo Kessisoglu, Luisa Ranieri e Anita Caprioli.

“Notizie degli scavi” (2011)

Presentato in anteprima alla 67ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, “Notizie dagli scavi” di Emidio Greco è incentrato sulla figura de “Il professore” (Giuseppe Battiston), un uomo all’apparenza ritardato che vive in una casa di tolleranza insieme a un gruppo di prostitute. Tra queste vi è una prostituta malata, soprannominata “La marchesa” (Ambra Angiolini), di cui finirà per innamorarsi.

“7 minuti” (2016)

Diretto da Michele Placido, “7 minuti” si ispira ad una storia accaduta in Francia, raccontata a sua volta nell’omonima opera teatrale di Stefano Masini. Un’azienda tessile, acquisita da una multinazionale straniera, chiede alle sue dipendenti di firmare l’autorizzazione a ridurre di 7 minuti la pausa pranzo. Da questa richiesta, nascerà tra le operaie (tra cui Ambra Angiolini e Cristiana Capotondi) un acceso dibattito, che finirà presto per vertere su temi come la maternità, la disabilità e le molestie sessuali sul lavoro.