Submergence: trama, trailer, cast del film

Submergence

Melodramma dai risvolti thriller, tratto dal libro omonimo di J.M. Ledgard, “Submergence” racconta l’amore impossibile tra James e Danielle

Nelle sale italiane dal 22 agosto, “Submergence” è l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di J.M. Ledgard, corrispondente per il “The Economist” specializzato in relazioni politiche e in guerre straniere.

Diretto da Wim Wanders, regista tedesco che ha raggiunto il successo mondiale come sceneggiatore per “Il cielo sopra Berlino”, il film - presentato al Toronto International Film Festival nel 2017 e uscito nelle sale americane lo scorso anno - è un melodramma dai risvolti thriller. E ha per protagonisti Alicia Vikander e James McAvoy.

“Submergence”: la trama

“Submergence” racconta la storia di James e Danielle, lui agente segreto britannico lei biomatematica impegnata nello studio dei fondali oceanici. 

Il loro amore nasce su di una spiaggia della Normandia, ma presto viene messo alla prova dai rispettivi lavori: James deve partire per un’operazione di Intelligence in Somalia, dove fingerà di partecipare ad un progetto idrico in una zona controllata dagli estremisti islamici, Danielle scende nel Mar Glaciale Artico. Tutto si complica quando James viene preso in ostaggio dai terroristi e lei, lontana migliaia di chilometri, deve proseguire nel suo progetto con la mente fissa al silenzio dell’uomo che ama.

“Submergence”: il trailer

Il trailer di “Submergence” si apre con l’incontro in Normandia tra James e Danielle, e racconta l’amore tra i due protagonisti: due ragazzi all’apparenza normali, che il loro lavoro rende speciali. 

Danielle, abituata a vivere centinaia di metri sotto il mare. E James, che vive invece nella tensione d’un pericolo sempre imminente. Ad unirli è il sentimento, profondo, ma anche l’oscurità che (in modo diverso) caratterizza le loro vite. Riuscirà il loro amore a tenerli in vita?

“Submergence”: il cast

Protagonisti di “Submergence” sono James McAvoy (James) e Alicia Vikander (Danielle).

Attore scozzese classe 1979, James McAvoy - figlio di un’infermiera e di un muratore - viene cresciuto dai nonni materni. Entrato presto in contatto col mondo della recitazione, si fa conoscere per il ruolo del fauno Tumnus in “Le cronache di Narnia - Il leone, la strega e l’armadio” (2005). Nel cast di “L’ultimo re di Scozia” e di “Becoming Jane - Il ritratto di una donna contro”, raggiunge la fama nel 2007 grazie al film “Espiazione”, per il quale viene candidato ai Golden Globe. Ma è nel 2016 che interpreta il suo ruolo più difficile, quello di un uomo affetto da personalità multiple in “Split”, prima di unirsi al cast della saga “X-Men”.

Alicia Vikander, attrice svedese classe 1988 sposata con Michael Fassbender (conosciuto durante le riprese di “La luce sugli oceani”), ha già alle spalle una carriera di tutto rispetto. Dopo il debutto nel 2012 in “Anna Karenina” e “Royal Affair”, raggiunge il successo con il ruolo di Tasha in “Son of a Gun”, della pacifista Vera Brittain in “Testament of Youth” e di Gaby Teller in “Operazione U.N.C.L.E.”. Premio Oscar come Migliore attrice non protagonista alla sua prima candidatura, con il film “The Danish Girl”, è stata Lara Croft in “Tomb Raider” (prendendo il posto di Angelina Jolie) e ha anche una sua casa di produzione.