I migliori film di Amy Adams da vedere stasera su Sky

Inserire immagine

Amy Adams è prossima a spegnere 45 candeline. Il 20 agosto l’attrice vincitrice del Golden Globe compirà gli anni e Sky Cinema Due ha deciso di festeggiarla in prima e in seconda serata, mandando in onda due dei suoi film più famosi: American Hustle-L’apparenza inganna e Il dubbio . Continua a leggere e scopri di più!

Amy Adams (all’anagrafe Amy Lou Adams), nata il 20 agosto 1974 a Vicenza, è una delle attrici statunitensi più apprezzate. Il padre, all’epoca della sua nascita, era un militare della SETAF dello United States Army di stanza alla Caserma Ederle di Vicenza, motivo per cui la madre l’ha data alla luce nel nostro Paese. Dopo aver passato parte della sua infanzia in Italia, all’età di nove anni si trasferisce con la famiglia in Colorado, dove inizia a maturare la passione per l’arte scenica. Durante gli anni del liceo si iscrive a un corso di danza, sognando di diventare una ballerina professionista ma, dopo aver compreso di non essere abbastanza dotata per la disciplina, abbandona il ballo per la recitazione. Nel 1999 debutta al cinema con Bella da morire e da lì inizia una costante e lunga carriera.
In occasione del suo compleanno, martedì 20 agosto in prima e in seconda serata, andranno in onda due tra i migliori film in cui ha recitato. Scopriamoli insieme!

American Hustle-L’apparenza inganna

Film del 2013, diretto da David O. Russell, vede un cast stellare: oltre alla già citata Amy Adams, troviamo Christian Bale, Bradley Cooper, Jennifer Lawrence e Robert De Niro. La pellicola è un thriller ambientato negli anni Settanta: l’FBI elabora l’opezione Abscam, per incastrare alcuni membri del congresso avvalendosi dell’aiuto di una coppia di truffatori, Irving Rosenfeld e Sydney Prosser. I due sono costretti a lavorare affiancati dall’agente federale Richie DiMaso, smascherando politici corrotti e mafiosi. Tuttavia, tra le minacce che dovranno affrontare, farà il suo ingresso la vera moglie di Irving, Rosalyn, fonte di molti guai.

Il dubbio

Pellicola del 2008, firmata da John Patrick Shanley, ha visto Amy Adams affiancata da grandi volti del cinema, come Maryl Streep, Viola Davis e John Patrick Shanley. Il dubbio è ambientato nel 1964, nel collegio della parrocchia di St. Nicholas, che racchiude due personalità molto forti: Padre Flynn e Sorella Aloysius Beauvier. Un giorno, scoppia un caso terribile: pare che ci sia stato un episodio di pedofilia. 

Come d'incanto

I migliori film di Amy Adams non si esauriscono di certo con i due titoli in onda su Sky. Non si può, ad esempio, non citare Come d'incanto, pellicola del 2007 a metà tra cartone animato e live action. L'attrice interpreta Giselle, una spensiereta principessa in cerca del suo principe azzurro. Tuttavia, il suo destino muterà velocemente: dal regno animato di Andalasia verrà catapultata a New York, dove farà i conti con uno stile di vita totalmente diverso dal suo.

Big Eyes

Film di Tim Burton, uscito nel 2015, narra la vera storia di Margaret Keane, pittrice attiva tra gli anni Cinquanta e Sessanta, oscurata dal marito Walter Keane, ritenuto per molti anni il vero autore delle opere d'arte. La performance ha permesso a Amy Adams di vincere il Golden Globe come miglior attrice in un film commedia o musicale.

Julie & Julia

La pellicola, del 2009, è tratta dai libri di Julie Powell e JUlia Child. Nel film l'attrice interpreta Julie, giovane donna in preda a una crisi esistenziale che, tutto d'un tratto, decide di cambiare vita e mettersi alla prova: vuole sperimentare, in un anno, tutte le ricette firmate dalla leggendaria stella della cucina Julia Child.

Arrival

Nel 2016 è la volta, per Amy Adams, di Arrival, il film di fantascienza diretto da Denis Villeneuve. Quando alcune misteriosi astronavi aliene giungono sulla Terra, una linguista viene contattata dall'esercito per capire se gli extraterrestri hanno intenzioni pacifiche o belliche.

Sharp Objects

Infine, non si può non citare la serie tv che ha garantito a Amy Adams la nomination agli Emmy. In un paesino di provincia in Missouri scompare improvvisamente una ragazzina; la giornalista Camille Preaker riceve l'incarico di seguire il caso, e la decisione non è di certo casuale, poichè la donna è nata e cresciuta proprio lì. Camille torna così nel suo paese natale, e viene investita dai ricordi che l'hanno tormentata per una vita intera.