Attacco al potere 3: la data di uscita del film

Dal 28 agosto sarà al cinema Attacco al potere 3 – Angel has Fallen, nuovo capitolo della saga action con Gerard Butler

Il 28 agosto 2019 arriva nelle sale il terzo capitolo della saga action Attacco al potere, dal titolo Angel Has Fallen. La pellicola, diretta da Ric Roman Waugh, vede il ritorno di Gerard Butler nei panni di Mike Banning, agente dei servizi segreti, per uno dei titoli più attesi ad agosto dai fan del genere.

Attacco al potere 3: la trama

Attacco al Potere 3 – Angel Has Fallen vede come protagonista ancora Mike Banning, ovvero Gerard Butler. L’agente dei servizi segreti si ritroverà a vivere una situazione del tutto surreale. Nonostante i suoi anni di onorata carriera e le tante volte in cui ha messo il bene del Paese dinanzi ai propri interessi, viene braccato dalla polizia e dagli agenti dell’FBI. È un ricercato, accusato d’essere un pericoloso nemico dello Stato. Secondo l’opinione pubblica Mike Banning ha attentato alla vita del Presidente degli Stati Uniti, Allan Trumbull, interpretato da Morgan Freeman.

Il suo passato glorioso ha consentito a Mike di raggiungere il prestigioso ruolo di guardia personale del Presidente, ma ora è costretto a capire chi stia provando a incastrarlo. C’è una reale minaccia che pende sulla testa di Trumbull e far fuori la sua guardia personale non è altro che un modo per riuscire a completare il piano. Ad affiancarlo in questa delicata operazione c’è suo padre, new entry nel cast di Attacco al potere, interpretato da Nick Nolte.

Attacco al potere 3: il cast

Attacco al potere 3 – Angel Has Fallen vanta un cast alquanto ricco, a partire dal protagonista Gerard Butler. È un attore e produttore britannico, nato a Paisley nel 1969. Il suo esordio al cinema è avvenuto nel 1997 con La mia regina di John Madden, per poi prendere parte a 40 produzioni sul grande schermo. Tanti i film di successo, sperimentando col digitale tra il 2005 e il 2007, con Beowulf & Grendel e 300, film divenuto iconico, tratto dal lavoro di Frank Miller e diretto da Zack Snyder. La sua carriera è un mix di azione e sentimenti, da P.S. I Love You a RocknRolla di Guy Ritchie, da Quello che so sull’amore di Gabriele Muccino alla trilogia di Attacco al potere, che lo vede impegnato dal 2013.

Il Presidente degli Stati Uniti è interpretato dal Premio Oscar Morgan Freeman, un attore leggendario del panorama cinematografico mondiale. Nato a Memphis nel 1937, è stato candidato cinque volte agli Oscar, trionfando nel 2005 con Million Dollar Baby. La sua è una lunga carriera, iniziata al cinema nel 1964, collezionando circa 80 film, nel corso dei quali ha più volte interpretato il ruolo del Presidente degli USA, proprio come in Attacco al Potere 3 – Angel Has Fallen. Basti pensare a Deep Impact del 1998. Ha avuto modo di collaborare con grandi registi, prendendo parte a progetti divenuti veri e propri cult. Impossibile non citare A spasso con Daisy, così come Il falò delle vanità di Brian De Palma. Nel 1994 è Red ne Le ali della libertà, mentre nel 1995 affianca Brad Pitt nelle inquietanti indagini di Seven. Clint Eastwood lo vuole per uno dei suoi migliori film, Million Dollar Baby, con protagonista una spettacolare Hilary Swank. Nel corso della sua carriera ha abilmente alternato ruoli seri ad altri più leggeri. Ha lavorato sul set di Una settimana da Dio con Jim Carrey, per poi calarsi nei panni di un signore della criminalità americana in Slevin e in seguito interpretare il capo della polizia in Gone Baby Gone e Mandela in Invictus.