Il Giro del Mondo è… On Demand

Jungle Daniel Radcliffe
Daniel Radcliffe in Jungle

Dal 27 luglio su Sky On Demand è disponibile la collezione Giro del Mondo, che dall’America Centrale all’Oceania, da Laguna blu a Black Panther, accompagnerà gli spettatori in un indimenticabile viaggio per tutto il globo in cinquanta film.

Travelling without moving, cantavano anni fa gli Jamiroquai nell’omonimo brano tratto dal loro terzo, omonimo album. Ovvero “viaggiare senza muoversi”. Magari anche stando comodamente seduti in poltrona, davanti alla televisione. Possibile? Certo, ovviamente grazie a Sky.


Dal 27 luglio, infatti, sarà disponibile su Sky On Demand la nuova Collezione Giro del Mondo, a sua volta suddivisa in una serie di “aree geografiche”. Dagli Appennini alle Ande (per citare, questa volta, Edmondo De Amicis e i vari adattamenti cinematografici del suo racconto), lo spettatore sarà così accompagnato in un vero e proprio viaggio intorno al globo in cinquanta film, alla scoperta di nuovi panorami, nuovi punti di vista e soprattutto nuovi capolavori del grande schermo.

Dall’America Centrale di Laguna Blu e Il Tesoro perduto al Sud America di Jungle ed Escobar – Il fascino del male, il nuovo mondo è ben rappresentato da una serie di pellicole all’insegna dell’avventura. La Spagna avrà uno spazio tutto suo con cult come Tutto su mia madre di Pedro Almodovar e L’uomo che uccise Don Chisciotte di Terry Gilliam. Lo stesso onore tocca solo alla Cina (Il velo dipinto, A Simple Life, Confucio fra i titoli selezionati) e al Giappone (da Memorie di una geisha di Rob Marshall al film d’animazione L’isola dei cani di Wes Anderson).

Le altre aree geografiche che saranno toccate da questo viaggio cinematografico sono: l’Est Europa, rappresentato fra gli altri da un cult come Tre colori – Film bianco del polacco Krzysztof Kieślowski; il Medio Oriente, in cui spicca Libere disobbedienti innamorate del palestinese Maysaloun Hamoud; il Sudest Asiatico, con una selezione eterogenea che va da John Rambo a Good Morning, Vietnam, passando per Bangkok Dangerous; l’Oceania, con pellicole come il neozelandese The Dark Horse; l’Africa, che include film distanti come il thriller dell’egiziano Tarik Saleh Omicidio al Cairo e il superhero movie di casa Marvel Black Panther.

Un vero e proprio viaggio, quindi, senza muoversi di casa, ma facendo volare lo sguardo e la mente, in un itinerario denso di emozioni, drammi, risate, avventure, dal quale si uscirà inevitabilmente arricchiti.