Il mangiatore di pietre: trama, trailer, cast del film

Il mangiatore di pietre, tratto dall’omonimo romanzo di Davide Longo, è un dramma con protagonista Luigi Lo Cascio, al cinema dal 18 luglio

Il 18 luglio arriva nelle sale italiane Il mangiatore di pietre, nuovo film di Nicola Bellucci. Una pellicola drammatica, che vanta un importante cast, con Luigi Lo Cascio, Peppe Servillo e il giovane Vincenzo Crea.

Il mangiatore di pietre: la trama

Il mangiatore di pietre è un intenso dramma tratto dal romanzo omonimo di Davide Longo. L’intero svolgimento della pellicola è ambientato in Piemonte, e nello specifico in un’ampia valle, in cui il silenzio spesso ha la meglio su tutto il resto. La quiete di un luogo non indica però sempre la bontà delle persone che lo abitano.

Qualcosa di molto losco infatti accade in questa vasta area al confine con la Francia. Due colpi di fucile hanno posto fine alla vita di un uomo, il cui cadavere riemerge dalle acque di un torrente. A trovarlo è Cesare, interpretato da Luigi Lo Cascio. Non impiega molto a riconoscere il volto dell’uomo morto. Si tratta di Fausto ed è suo nipote, l’attore Emiliano Audisio.

La sua era una vita pericolosa e Cesare lo sa bene. È stato infatti lui a introdurlo sulla strada della criminalità. Lui è infatti un ex contrabbandiere e trafficante di esseri umani. Una figura a dir poco oscura, che ha portato in questo modo ricco di ombre anche suo nipote. Prima di rivederlo riverso in acqua, non aveva avuto modo di parlargli per molto tempo. Si erano infatti completamente persi di vista dopo la decisione di Fausto di dedicarsi al narcotraffico tra Italia e Svizzera.

Il cadavere viene denunciato e le indagini vengono affidate al maresciallo Boerio, ovvero Leonardo Nigro. Impossibile non inserire tra i sospettati lo stesso Cesare, considerando quale sia il suo passato, noto a tutti nella zona. L’uomo però si dichiara innocente e difatti da anni ormai conduce una vita da eremita. Nessuno però sembra credergli. Tutti procedono con la connessione più logica e scontata. L’unica che sembra dalla sua parte è Sonia Di Meo, ovvero Ursina Lardi, che vede questo zio nella disperata ricerca dell’assassino di suo nipote, nonché suo figlioccio. Ogni sua azione è mossa da un profondo senso di vendetta.

Il mangiatore di pietre: il cast

Luigi Lo Cascio, Cesare ne Il mangiatore di pietre, è uno dei più apprezzati attori del panorama italiano, nato nel 1967 a Palermo. Fa il suo esordio nel mondo del cinema nel 2000, prendendo parte a una pellicola che ne ha di fatto segnato la carriera, rendendo da subito chiaro il suo livello attoriale, I cento passi. Molte le pellicole drammatiche inserite nel suo curriculum, da La meglio gioventù a La bestia nel cuore. Ha collaborato con Spike Lee in Miracolo a Sant’Anna e con Paolo Virzì ne Il capitale umano. Nel 2017 ha inoltre dimostrato di potersi cimentare in qualcosa di completamente diverso dai suoi soliti standard, partecipando a due film della trilogia di Sydney Sibilia, Smetto quando voglio.

Prende parte al cast de Il mangiatore di pietre anche Peppe Servillo, attore, cantante, compositore e sceneggiatore italiano, nato nel 1960. Nato in Piemonte ma cresciuto in Campania, debutta con gli Avion Travel nel 1980, di cui è il frontman, vincendo il Festival di Sanremo nel 2000. È fratello dell’attore Toni Servillo, con il quale ha condiviso più volte il palco. Per lui ha inoltre composto la colonna sonora de L’uomo in più, del 2001. Sono 12 le pellicole cui ha preso parte, venendo scelto nel 2010 dall’attore e regista John Turturro per il suo documentario Passione.