Darkest Minds, il potere della mente

Darkest Minds
Darkest Minds

Giovedì 13 giugno alle 21.15 su Sky Cinema Uno va in onda in prima tv l’adattamento dell’omonimo bestseller fantascientifico, ambientato in un futuro distopico in cui un’epidemia ha sterminato quasi tutti gli adolescenti e bambini, lasciando i sopravvissuti con straordinari poteri.

Giovedì 13 giugno su Sky Cinema Uno arriva un appuntamento imperdibile per gli amanti della fantascienza: alle 21.15 va infatti in onda in prima visione tv Darkest Minds, film tratto dall’omonimo bestseller di Alexandra Bracken, dagli stessi produttori di Stranger Things e Arrival.

Diretto da Jennifer Yuh Nelson, Darkest Minds vede nei panni dei protagonisti i giovani Amandla Stenberg, già vista in Hunger Games e Noi siamo tutto, e Harris Dicksinson, a breve nelle sale in Maleficent – Signora del male. Nel cast anche la cantante Mandy Moore e Gwendoline Christie, nota al pubblico di Sky Atlantic per il ruolo cult di Brienne di Tarth ne Il Trono di Spade.

Il film è ambientato in un futuro distopico nel quale un’epidemia misteriosa ha sterminato la quasi totalità dei bambini e degli adolescenti degli Stati Uniti. I pochi sopravvissuti, invece, hanno sviluppato straordinari poteri e sono stati bollati come pericolosi dal governo, che li ha rinchiusi in campi di riabilitazione per cercare di “guarirli”.

I ragazzi sono divisi e contraddistinti con un particolare colore in base ai loro poteri. Ruby Daly è una Arancione, la classe ritenuta più pericolosa in quanto in grado di controllare la mente degli esseri umani. Per evitare il peggio, riesce a convincere i responsabili del campo in cui è rinchiusa di essere una Verde, dotata di intelligenza straordinaria, e qui passa i successivi anni della sua vita. Fino a quando non le si presenta la possibilità di fuggire.

Originale e avvincente, Darkest Mind traghetta lo spettatore in un futuro angosciante, tenendo alta la tensione dal primo all’ultimo minuto del film. E la storia tratta dai romanzi di Alexandra Bracken, che ha scritto quattro libri sull’argomento, sembra costituire il materiale perfetto per un’intera saga.