Hugh Grant, derubato, lancia su Twitter un appello ai ladri: "Ridatemi almeno il copione"

Inserire immagine
@Getty Images

I malviventi si sono introdotti nell'auto dell'attore di «A Very English Scandal» e gli hanno rubato la borsa con dentro una sceneggiatura
 

Se uno ce l’ha, lo humor britannico non tradisce, mai, neanche nelle situazioni più delicate. Ne sa qualcosa l’attore Hugh Grant, che, dopo aver subito un furto nella propria automobile, ha lanciato su Twitter un appello a metà strada tra il serio e lo scanzonato. «Nell'improbabile caso che qualcuno sappia chi ha fatto irruzione nella mia auto stanotte e mi ha rubato la borsa, per favore cerchi di convincerli a restituirmi almeno il mio copione» ha scritto l’interprete delle più famose commedie romantiche degli anni Duemila (da Notting Hill a Quattro matrimoni e un funerale), sottolineando che lo script in questione conteneva «molte settimane di lavoro, tra note e idee».

L’indirizzo degli studi londinesi


Non contento, Grant ha anche comunicato l’indirizzo degli studi londinesi dove recapitare la sceneggiatura, nel caso in cui i malviventi decidessero di avere un po’ di “pietà” e di rispondere al suo accorato appello online, che - fino a questo momento - ha ottenuto quasi cinquemila ricondivisioni (anche da parte di alcuni colleghi famosi) e più di settemila apprezzamenti. L’ideale, ha continuato l’attore, sarebbe riottenere anche i «certificati medici dei figli», anch’essi presenti nel borsone sottratto e pertanto andati perduti.

La rinascita artistica di Hugh Grant

Il copione, in particolare, riguarda l’ultimo film a cui sta lavorando l’interprete, tornato nuovamente richiestissimo sul grande (e pure sul piccolo) schermo dopo un periodo passato in sordina. A partire dalla bella prova in Florence, accanto alla divina Meryl Streep (interpretava il marito e manager di lei, St. Clair Bayfield, che si faceva in quattro per organizzarle un concerto alla Carnegie Hall e realizzare il suo sogno di diventare una cantante lirica), fino alla più recente A Very English Scandal, miniserie di successo targata BBC.

L’occasione di «A Very English Scandal»


Trasmessa in Italia da Fox Crime, si tratta di una serie in tre puntate basata sull'omonimo romanzo di John Preston. Qui, Grant interpreta Jeremy Thorpe, deputato liberale del Parlamento inglese, che negli anni Settanta finì al centro di uno scandalo. Accusato di omosessualità, all’epoca illegale in Inghilterra, Thorpe fu processato per istigazione all'omicidio e concorso in omicidio per il tentato assassinio di Norman Scott, l'uomo che aveva rivelato al mondo di essere stato il suo amante.