Film al cinema in uscita dal 22 al 28 novembre 2018

Film al cinema in uscita questa settimana

Diamo un’occhiata ai film da vedere al cinema questa settimana, ecco le uscite dal 22 al 28 novembre

Ecco il calendario dei film in uscita questa settimana, dal 22 al 28 novembre 2018. Film drammatici, commedie divertenti o romantiche, thriller e film di fantascienza per piangere, sognare, ridere o riflettere. Vediamo quali sono le prossime uscite nei cinema italiani.

Film in uscita al cinema giovedì 22 novembre 2018

Il vizio della speranza

Regia di Edoardo De Angelis. Un film drammatico con Pina Turco, Massimiliano Rossi, Marina Confalone, Cristina Donadio, Odette Gomis. Figlia di una madre alienata e braccio destro di una pappona tossicomane, Maria ha un cane e una vita dannata. Cresciuta condannata da un abuso sessuale che le ha marchiato per sempre il volto e che le ha privato il ventre della capacità di procreare. La sua vita si svolge tra nigeriane che affittano l’utero per sopravvivere, in una realtà che di umano ha ben poco. Edoardo De Angelis ambienta a Castel Volturno un film intenso, non perfetto ma con una fotografia impeccabile e una protagonista eccezionale. Il film è stato premiato all’ultimo Roma Film Festival.

Troppa grazia

Regia di Gianni Zanasi. Un film con Alba Rohrwacher, Elio Germano, Giuseppe Battiston, Hadas Yaron, Carlotta Natoli. Lucia è una geometra specializzata in rilevamenti catastali, che a 18 anni ha avuto una figlia, Rosa, da un amore passeggero. Inoltre, ha appena chiuso una relazione pluriennale con Arturo e con il suo lavoro non riesce ad arrivare a fine mese. Approfittando della sua condizione, Paolo, il sindaco del paese, le affida il compito di effettuare un rilevamento su un terreno dove un imprenditore vuole costruire un impero immobiliare e su cui Lucia deve “chiudere un occhio”. Una commedia con elementi soprannaturali, dove si ride molto e in maniera sana. Alba Rohrwacher è sempre più brava e si concede completamente al regista e al suo personaggio.

Upgrade

Regia di Leigh Whannell. Un film con Logan Marshall-Green, Richard Cawthorne, Betty Gabriel, Harrison Gilbertson, Benedict Hardie. In un futuro in cui la tecnologia controlla quasi completamente la vita dell'uomo, Gray decide di ribellarsi. Dopo che sua moglie è stata brutalmente uccisa durante una rapina che lo ha lasciato paralizzato, viene avvicinato da un inventore miliardario che promette di “aggiornare” il suo corpo con una cura sperimentale. La Cura, un impianto di intelligenza artificiale chiamata STEM, conferisce a Gray abilità fisiche incredibili. Il suo scopo ora è vendicarsi di coloro che hanno ucciso sua moglie. Un thriller fantascientifico molto violento, scritto e diretto da Leigh Whannell, sceneggiatore di “Saw”.

Robin Hood - L’origine della leggenda

Regia di Otto Bathurst. Un film con Taron Egerton, Jamie Foxx, Ben Mendelsohn, Eve Hewson, Jamie Dornan, Tim Minchin. Robin di Loxley viene chiamato a servire nella terza crociata in Terra santa e lo ritroviamo insieme ai suoi commilitoni in una città in rovina, bloccato sotto il fuoco nemico di una potentissima balestra automatica. Robin sarà incaricato di neutralizzarla. Un Robin Hood molto moderno, che strizza l’occhio a James Bond, con abiti eleganti e molta azione. Una leggenda che è stata più volte oggetto di trasposizioni cinematografiche e che in questa versione vede la presenza di Leonardo DiCaprio come produttore.

Morto tra una settimana (o ti ridiamo i soldi)

Regia di Tom Edmunds. Un film con Tom Wilkinson, Aneurin Barnard, Freya Mavor, Christopher Eccleston, Marion Bailey. William è un aspirante suicida seriale. Per togliersi la vita le prova tutte: lancio dal ponte, gas, impiccagione, avvelenamento con pillole, ma non ci riesce mai. Teme di essere immortale, per scongiurarlo firma un contratto di morte non rescindibile con un killer esperto, Leslie, che avrà una settimana per ucciderlo nel modo da entrambi concordato. Una commedia che fonde i generi (action, thriller, romantico) restando sempre nel tono della black comedy. Un film divertente e squisitamente british.

A private war

Regia di Matthew Heineman. Un film con Rosamund Pike, Jamie Dornan, Tom Hollander, Stanley Tucci, Greg Wise, Faye Marsay. La vera storia di Marie Colvin, reporter di guerra per il Sunday Times dal 1985 fino alla sua morte, a Homs, nel 2012. Bella e talentuosa, ha vinto numerosi premi, ha convinto Arafat a raccontarle la sua vita e Gheddafi a farsi intervistare. Un biopic che si interroga sul mestiere di reporter e sugli effetti psicologici devastanti della guerra.

Conta su di me

Regia di Marc Rothemund. Un film con Elyas M'Barek, Philip Schwarz, Nadine Wrietz, Uwe Preuss, Lisa Bitter. Lenny, figlio trentenne e trasgressivo di un cardiochirurgo, viene costretto dal padre a occuparsi di David, un adolescente affetto da una malattia che gli lascia poco tempo da vivere. Avendo molte possibilità economiche, dovrà fargli stendere una lista dei desideri ed esaudirli tutti. Un film ispirato a una storia vera che racconta, con tenerezza, il valore del darsi agli altri.

Paulina

Regia di Santiago Mitre. Un film con Dolores Fonzi, Oscar Martínez, Esteban Lamothe, Cristian Salguero. Paulina è la figlia di un giudice molto importante ma decide di abbandonare il dottorato in giurisprudenza per trasferirsi al confine tra Argentina e Paraguay e insegnare ai poveri. Ben presto la realtà si dimostrerà più ostile di quanto Paulina potesse immaginare; inoltre, la ragazza subisce anche uno stupro. Nonostante sospetti che l'aggressore sia tra i suoi allievi, Paulina si rifiuta di denunciarlo, anche dopo aver scoperto di essere incinta. Film premiato a Torino Film Festival, pur non essendo perfettamente riuscito. Regia troppo convenzionale per dilemmi etici audaci.

Back Tide

Regia di Erick Zonca. Un film con Vincent Cassel, Romain Duris, Sandrine Kiberlain, Élodie Bouchez, Charles Berling. François Visconti, comandante di polizia con figlio a carico e il vizio del bere, è incaricato di indagare sulla scomparsa di un adolescente. Visconti sospetta di Yan Bellaile, un vicino di casa del ragazzo, e si invaghisce della madre. Tra una bottiglia di whisky e le intemperanze del figlio, coinvolto in un traffico di droga, seduce la donna e scopre che la vittima era allievo di Bellaile. Un film dall’intrigo accattivante che però si rischia di dimenticare in fretta. Qualche incoerenza grossolana e false piste e personaggi esageratamente tipizzati.

Seguimi

Regia di Claudio Sestieri. Un film con Angélique Cavallari, Maya Murofushi, Pier Giorgio Bellocchio, Antonia Liskova, Josè Maria Blanco. Un infortunio costringe Marta, tuffatrice professionista, a rinunciare alla carriera e tornare nella casa di famiglia, a Matera, dove deve affrontare la morte del padre artista. Nel paese vive un altro pittore, Sebastian, e la sua modella giapponese, che ama raffigurare in pose estreme. Marta rimane impressionata da queste opere e inizia con la modella una relazione simbiotica e a tratti inquietante. Un film che è un sogno, dove realtà e arte si fondono, grazie a una regia sinuosa e suggestiva.

Film in uscita al cinema lunedì 26 novembre 2018

Le Ninfee di Monet - Un incantesimo di acqua e luce

Con la regia di Gianni Troilo, un film che racconta la storia dietro il celebre dipinto di Monet. A guidare gli spettatori alla scoperta dei luoghi, delle opere e delle vicende dell’artista, c’è Elisa Lasowski (Trono di Spade e Versailles), mentre la consulenza scientifica è affidata allo storico e scrittore Ross King, autore del best seller “Il mistero delle ninfee. Monet e la rivoluzione della pittura moderna”.

Il sindaco - Italian Politics 4 dummies

Un documentario di Davide Parenti e Claudio Canepari in cui viene raccontata la storia vera di Ismaele, arrivato quarto alle elezioni comunali nel giugno 2017 a Palermo. In mezzo a documenti reali scopriamo la vita di un ragazzo e della sua ingombrante madre italiana, ambientata in una città che è un set a cielo aperto.